Come risolvere l’eiaculazione precoce

COME RISOLVERE L’EIACULAZIONE PRECOCE:
I 5 Errori che ogni uomo può commettere durante un rapporto sessuale

Ci sono numerosi fattori che possono causare l’eiaculazione precoce , alcuni sono più difficili da curare, altri più facili. In molti pensano che la disfunzione sessuale sia impossibile da trattare ma, in realtà, ha già un trattamento e una cura.
È importante non pensare che si tratti di qualcosa di incurabile, ma è opportuno essere spinti dalla curiosità e dalla volontà di ricercare il trattamento adatto, diffidando delle innumerevoli ed inefficaci promesse di guarigione.
Spesso, rivolgersi ad un medico può essere un buon modo per cercare di scoprire quali sono le vere radici del problema ma, di solito, oltre che correggere i sintomi del problema con l’aiuto di un medico, è necessario anche affrontare il disturbo.
Ecco i 5 errore commessi dagli uomini che causano l’eiaculazione precoce.

1° Errore.
L’atto dell’eiaculazione richiede che un insieme di muscoli funzionino contemporaneamente ma questi muscoli si possono allenare e rafforzare ogni giorno? Ebbene, rafforzare il muscolo coccigeo è uno dei modi migliori per ottenere un buon controllo dell’eiaculazione.
Non tutti gli uomini sono a conoscenza di questo suggerimento e finiscono per ignorare uno dei passaggi chiave per ottenere il controllo dell’eiaculazione ed essere così in grado di vivere una routine sessuale sana con il proprio partner.
Ciò che si può fare è, quindi, allenare la propria sensibilità nella regione del pene.
Ogni uomo che soffre di eiaculazione precoce dovrebbe allenare questa sensibilità anche prima e durante il rapporto sessuale fino a quando si sente più calmo e deciso ad avanzare nell’atto sessuale.
La cosa migliore che si può fare ora per addestrare la sensibilità durante il sesso è ciò che viene chiamata “la tecnica 10 impulsi”.
Come metterla in pratica? Fondamentalmente è necessario contrarre il pene per 10 volte, tali contrazioni dovrebbero far sentire l’uomo più leggero e rilassato. E’ importante ricordare che questa tecnica si può praticare senza penetrazione, nel comfort del proprio letto o dovunque ci si trovi a proprio agio.

2° Errore
La posizione che si tiene durante un rapporto sessuale può influenzare direttamente il tempo necessario ad eiaculare. Una delle posizioni peggiori è il missionario o la famosa “mamma e papà”. Il motivo per cui questa posizione è la peggiore è che richiede l’appoggio su entrambe le braccia e, talvolta, su entrambe le gambe, causando un rapido affaticamento muscolare, che a sua volta provoca nell’uomo una eiaculazione veloce e precoce a causa della pressione dei movimenti effettuati.
Che cosa si può fare allora? Mettere in pratica la posizione migliore per ridurre la velocità di eiaculazione. Quindi,una delle migliori posizioni è lo “spooning”, ossia l’abbracciarsi a letto. Si tratta di una posizione che richiede la collaborazione del partner e che facilita il controllo del tempo di eiaculazione.

3° Errore
Il terzo errore riguarda qualcosa a cui di solito gli uomini nemmeno pensano ma, in realtà, è di vitale importanza per la loro salute quotidiana. E’ il respiro! Ma se si continua a praticare il respiro in modo non corretto, è probabile che sia molto difficile controllare l’eiaculazione.
Il modo in cui respiriamo, prima, durante e dopo un rapporto sessuale è molto importante e può influenzare il tempo e, quindi, la durata della prestazione. Se si respira troppo in fretta, sarà molto difficile raggiungere questo controllo, perché con la fretta si ottengono solo risultati peggiori perché ci si sente sotto pressione.
Respirare a lungo e profondamente durante il rapporto sessuale è, invece, essenziale per ridurre i livelli di ansia e per controllare l’eiaculazione in modo più efficace. ‘ consigliabile, quindi, cercare di rimanere calmi e rilassati, anche prima che l’atto sessuale abbia inizio.
Potete contare da 1 a 10 (respirazione) e poi espirare dolcemente e lentamente, giusto in tempo per ispirare nuovamente. Ripetere questo 10 volte prima di avere un rapporto sessuale in modo tale da fare fluire l’ossigeno attraverso il corpo che causa un effetto calmante sui nervi e su tutto il corpo.

4° Errore
Anche per quanto riguarda il quarto errore si tratta di qualcosa che è inconsciamente presente nel cervello di ogni essere umano e che può in qualche modo ridurre il tempo e, quindi, la durata, nonché talvolta la qualità delle prestazioni sessuali con il proprio partner : la pressione che ci si impone da soli sulla durata da avere durante un rapporto sessuale.
Questa pressione, al momento dell’atto sessuale, non solo fa scaturire nell’inconscio degli uomini una scia di pensieri negativi, ma li rende anche disposti a voler raggiungere risultati assurdi durante il sesso. Oltre a far perdere la fiducia in se stessi, il subconscio interpreta che questa pressione sia normale ogni volta che si va a letto con qualcuno.
Quindi, è opportuno ancora una volta ricordare la tecnica di respirazione prima citata e metterla in pratica prima, durante e dopo il rapporto sessuale. Questo vi aiuterà a mantenere sufficientemente la calma e a non perdere la testa ed il controllo nel bel mezzo di una situazione che dovrebbe essere di immenso piacere e soddisfazione con il proprio partner.

5° Errore
Purtroppo la visita medica spesso non è efficace per il trattamento dell’eiaculazione precoce dal momento che molti medici cercano di combattere i problemi fisiologici, ma spesso il problema può essere solo nella propria testa.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2017 Frontier Theme