La disfunzione erettile e i problemi di erezione: sintomi, cura, cause

LA DISFUNZIONE ERETTILE E I PROBLEMI DI EREZIONE: SINTOMI, CURA E CAUSE

 

La disfunzione erettile è l’incapacità di avere e mantenere un erezione, per un soddisfacente rapporto sessuale, questa incapacità viene tradizionalmente chiamata, impotenza; mentre il termine disfunzione erettile è più preciso, in quanto si riferisce prettamente ai problemi di erezione. Spesso gli uomini con disfunzione erettile, mantengono comunque altre funzioni sessuali, come il desiderio sessuale e sono comunque in grado di avere degli orgasmi ed eiaculazione. L’erezione naturale è il risultato di un complesso processo. Il centro di controllo è il cervello da cui partono tutte le sensazioni sessuali; queste sensazioni comportano dei fattori psicologici, come le fantasie erotiche e le aspettative del desiderio sessuale. I  fattori sensoriali, come l’odore, il tono della voce o lo sguardo, sono spesso coinvolti nel processo. Il cervello invia i segnali ai nervi del  pene, che sono stimolati dal contatto sensoriale diretto, come la stimolazione manuale dei genitali, e l’atto sessuale vero e proprio. Gli impulsi nervosi, convergono in due camere di erezione, i corpi cavernosi. Qui gli impulsi nervosi causano la distensione del tessuto del pene, e l’ aumento del flusso sanguigno nelle arterie. I corpi cavernosi sono due cilindri posti ai lati del pene, a coprirli c’è una membrana densa, elastica, chiamata tunica albuginea. Quando il tessuto del pene si rilassa, e le arterie si dilatano, si ha un aumento del sangue nelle camere di erezione. Il pene quindi aumenta di volume, le vene che drenano il sangue, vengono compresse contro la parete della tunica albuginea. Il sangue è quindi intrappolato e rende il pene duro ed eretto. La stimolazione protratta, mantiene in atto il processo e l’erezione.

 

Qual è la causa della disfunzione erettile?

 

In un processo complesso come l’erezione erettile, i problemi compaiono per vari motivi. Molto spesso il problema di erezione ha più di una causa che può essere psicologica, fisica, o entrambe. Distinguere le cause fisiche da quelle psicologiche è utile perché i trattamenti differiscono in base alle cause. In questo documento verranno analizzate essenzialmente le cause fisiche.

Le cause psicologiche della disfunzione erettile, includono stress, ansia, derivati dal rapporto matrimoniale così come da problemi finanziari o altri problemi esterni. Ad esempio un uomo attivo dal punto di vista sessuale, potrebbe sviluppare dei problemi di erezione, in seguito ad un licenziamento sul lavoro. E’ possibile che lo stress e l’ansia in un uomo, interferiscano con gli impulsi nervosi provenienti dal cervello, quando tenta di avere un rapporto sessuale. Anche l’ansia da prestazione, è una causa comune di disfunzione sessuale. Perché l’ansia sulla propria capacità  sessuale, in un uomo che ha difficoltà di erezione, causa un maggiore livello d’ansia. Anche altri disturbi mentali, come la depressione, possono causare disfunzione erettile.

Le cause fisiche più frequenti di disfunzione erettile, sono i problemi vascolari. I disturbi vascolari, causano dei problemi a livello del flusso sanguigno nel pene, con conseguenti problemi di erezione e mantenimento della stessa. Così si induriscono le arterie e gli altri problemi che colpiscono il sistema vascolare, sono fattori di rischio per la disfunzione erettile. I problemi che colpiscono il sistema nervoso, come la sclerosi multipla, e l’alcolismo, possono causare la disfunzione erettile. Alcuni problemi associati alla disfunzione erettile, colpiscono sia il sistema nervoso che quello vascolare. Il diabete ne è un esempio. Come detto in precedenza, la disfunzione erettile, ha varie cause. Un uomo diabetico, ad esempio, può essere anche un grande fumatore e un alcolista; potrebbe avere problemi di pressione sanguigna ed elevati livelli di colesterolo. Ognuna di queste condizioni, può danneggiare il sistema vascolare e/o il sistema nervoso. Ognuno di essi rappresenta un fattore di rischio per la disfunzione erettile. Quando alcune di queste situazioni compaiono contemporaneamente, il rischio di sviluppare il disturbo, aumenta.

La disfunzione erettile, può essere il risultato di fratture pelviche, o danni da incidenti automobilistici, in moto o altri ancora. Le vittime da incidenti, possono aver subito danni ai nervi o alle arterie del pene tali da non permettere che il sangue raggiunga il pene per ottenere e mantenere un’erezione.  La rottura del midollo spinale, che distrugge le fibre dei nervi, è un’altra causa della disfunzione erettile. Alcuni tipi di interventi e radioterapie, ad esempio per problemi di prostata, o cancro, aumentano il rischio di disfunzione erettile.

Gli effetti di un basso livello dell’ormone maschile, il testosterone, non è chiaro nella funzione erettile. Alcuni studi hanno dimostrato che, bassi livelli di testosterone, non necessariamente impediscono un’erezione; anche se bassi livelli di testosterone, fanno diminuire il desiderio sessuale. I problemi di erezione sono maggiormente diffusi tra le persone di una certa età, anche se non sembra essere l’età una causa necessaria alla comparsa del problema. Le cause sono da ricercare tra le malattie quali il diabete, i problemi vascolari e l’abuso protratto nel tempo di alcolici e fumo.

 

Come viene diagnosticata la disfunzione erettile?

 

La ricerca delle possibili cause della disfunzione erettile, comincia attraverso l’analisi della storia sessuale e medica del paziente. Il medico conduce un esame per valutare le possibili cause scatenanti come il diabete, problemi di cuore o di pressione alta, traumi conseguenti ad incidenti, uso di alcol o tabagismo. Per quello che riguarda la storia sessuale, le domande più comuni sono: “Quando ha avuto l’ultima erezione naturale?”, “Si è mai svegliato con una erezione?”, “Quando ha avuto l’ultimo rapporto sessuale?”. Al paziente verrà chiesto se le sue erezioni sono dolorose o se il suo pene si piega durante l’erezione. Una risposta affermativa ad entrambe le domande, implica un problema do Peyronie, condizione causata da tessuti cicatriziali nel pene. Ulteriori domande sono sottoposte al paziente, per escludere che ci siano cause di natura psicologica, in tal caso, il medico consiglia di rivolgersi ad un buon psicoterapeuta. Il passo successivo all’analisi storica, e l’analisi fisica. Il medico dedicherà molta attenzione all’analisi dei genitali e testerà le funzioni vascolari e nervose; effettuerà anche un esame rettale per verificare lo stato della prostata. Un esame  del sangue del paziente e dell’urina verranno effettuati in laboratorio. I tests di laboratorio includono la misurazione dei livelli di testosterone, del diabete, e problemi vascolari come un elevato livello di colesterolo nel sangue. Se necessario il paziente verrà sottoposto ad ulteriori controlli, come gli ultrasuoni, per verificare la condizione delle arterie del pene. Un altro esempio è la risposta alla somministrazione di medicinali, che normalmente stimolano un’erezione, quando vengono iniettate nel pene. Un altro test particolare è la tumescenza e rigidità notturna del pene(NPTR). Per questo test, il paziente posiziona dei speciali contatori sul pene, prima di andare a letto. Normalmente gli uomini, ad ogni età, hanno di notte delle erezioni durante la fase  REM del sonno. Se non si verifica nessuna erezione o se è debole, la causa della disfunzione erettile, può essere fisica. Viceversa se durante il sonno si verificano delle erezioni, la causa della disfunzione, sarà psicologica.     

 

Quali i possibili trattamenti?  

 

Il trattamento per la disfunzione erettile, dipende innanzitutto dalla natura del problema: fisica o psicologica. Per esempio, se un giovane paziente, ha delle normali erezioni durante il sonno, se gli esami fisici e i tests di laboratorio non indicano nessun problema e se gode di ottima salute, la causa è sicuramente psicologica. In molti casi il trattamento più efficace, è di rivolgersi ad un buon psicoterapeuta, che può consigliare una terapia di coppia. Per la disfunzione erettile da cause biologiche, il trattamento dipende dal tipo di problema. Per esempio in alcuni uomini affetti da disfunzione erettile, in seguito a traumi pelvici, viene consigliato un intervento chirurgico. Per alcuni uomini, con bassi livelli di testosterone, è raccomandata una terapia sostitutiva dell’ormone.

Per la maggior parte degli uomini la cui disfunzione erettile dipende da fattori fisici, ci sono tre possibili trattamenti: un dispositivo di compressione, iniezioni nel pene, e protesi al pene. Questi trattamenti non risolvono il problema, ma consentono di avere un’erezione sufficiente per un rapporto sessuale.

Il dispositivo di compressione, consiste in un cilindro plastico, una pompa posizionata sul pene; l’aria viene pompata all’esterno per creare un vuoto, e permettere l’erezione.

Nella terapia con iniezioni, vengono iniettate direttamente nel pene, delle sostanze che permettono l’espansione delle arterie e la distensione del tessuto del pene; quindi il flusso sanguigno aumenta nelle due camere di erezione, provocando un’erezione.

La protesi al pene, è un dispositivo plastico, impiantato chirurgicamente all’interno del pene, in modo da mantenerlo rigido. La protesi non modifica assolutamente il modo di urinare, eiaculare o avere degli orgasmi.

 

Vantaggi e svantaggi dei trattamenti

 

Tutti e tre i trattamenti sopra indicati, hanno dato buoni risultati, anche se, variano da paziente a paziente. Come tutte le terapie, anche queste hanno vantaggi e svantaggi, e ogni paziente decide liberamente sulla base di questi e in base alle proprie preferenze.

Il dispositivo di costrizione non ha gravi effetti collaterali, infatti un paziente anche se ha già scelto un trattamento, può decidere di incominciarne uno differente.

Le iniezioni nel pene, consentono un’erezione duratura, anche di oltre un’ora, il paziente può iniettare da se la  sostanza, prima di avere un rapporto sessuale. L’erezione si avrà all’incirca 15 minuti dopo l’iniezione. Questa terapia può avere come effetto collaterale un’erezione troppo prolungata nel tempo, anche di quattro ore, e questo può creare dei danni al pene.

L’inserimento di protesi, ha dato ottimi risultati, infatti un uomo, può avere un’erezione ogni volta che lo desidera. L’erezione può essere meno estesa, ma comunque sufficientemente rigida, per avere un rapporto sessuale; senza nessun cambiamento nella possibilità di avere un’eiaculazione o un orgasmo. C’è da dire, però, che per un uomo che ha deciso di inserire una protesi, cambiare trattamento è più complicato; infatti per rimuovere la protesi è necessario un ulteriore intervento chirurgico. Il fallimento della protesi, è anche possibile, visto che si parla comunque di un congegno meccanico.

 

………………

 

LA DISFUNZIONE ERETTILE: cos’è e come si cura

 

La disfunzione erettile (DE) è tra le principali disfunzioni sessuali ed è caratterizzata dall’ incapacità di sviluppare o mantenere un’erezione del pene durante una  prestazione sessuale.

L’ erezione del pene, non deriva altro che dal sangue che entra nel pene stesso per riempire  dei corpi cavernosi simili a delle “spugne”. Il processo è spesso avviato a seguito di un’eccitazione sessuale, ossia quando determinati segnali vengono trasmessi dal cervello ai nervi del pene. Ci troviamo davanti ad un problema di disfunzione erettile quando l’erezione è difficile da produrre, quindi quando questi meccanismi di comunicazione tra il cervello e il pene non sono adeguati al fine di riempire i corpi cavernosi. Ci possono essere diverse cause all’origine della disfunzione erettile come ad esempio quelle di origine circolatoria.

Le cause organiche più frequenti sono le malattie cardiovascolari e il diabete, problemi neurologici o conseguenze di traumi in seguito ad un intervento chirurgico come quello di prostatectomia; altre cause della disfunzione erettile possono essere insufficienze ormonali (ipogonadismo) o ancora, ma assolutamente da sottovalutare, effetti collaterali di farmaci.

L’impotenza di origine psicologica si manifesta quando  l’erezione o la penetrazione fallisce a causa di pensieri o sentimenti negativi (ansia, paura, tristezza, rabbia, incertezza…) In particolare nell’ impotenza di origine psicologica, quando “trattata” con farmaci vi è una forte risposta positiva con il semplice “trattamento” con placebo. La disfunzione erettile, se non trattata per lungo tempo,  può generare come ulteriore conseguenza disturbi psicologici che vanno ad interferire con una normale e serena sessualità.

Il trattamento di prima linea della disfunzione erettile psicologica è la psicoterapia.

Il termine latino “impotentia coeundi” descrive l’incapacità di inserire il pene nella vagina.

Lo studio della disfunzione erettile in medicina è svolto dall’ andrologia, una sotto specializzazione all’interno dell’urologia.

 

Sintomi della disfunzione erettile

 

La disfunzione erettile è caratterizzata dalla incapacità regolare o ripetuta di ottenere o mantenere un’erezione; per poterla curare sono diversi i fattori da studiare.

 

 

Cause della disfunzione erettile

 

Uso di droga

Uso di psicofarmaci (SSRI)

Uso di nicotina

Disturbi neurologici

Lesioni al midollo spinale

Lesioni cerebrali

Disturbi nervosi come il morbo di Parkinson

Morbo di Alzheimer

Sclerosi multipla

Ictus

 

 

Le cause psicologiche della disfunzione erettile:

ansia da prestazione

stress

depressione

schizofrenia

abuso di sostanze

disturbo di panico

disturbo d’ansia generalizzato

disturbi della personalità

problemi psicologici correlati a sentimenti negativi.

 

Non bisogna  trascurare che i farmaci usati per il trattamento dei suddetti disturbi psicologici (purtroppo lo psicofarmaco viene spesso preferito, spesso impropriamente, alla psicoterapia) hanno degli effetti collaterali che impediscono una soddisfacente erezione.  Non è raro, infatti,  assistere a pazienti che trattati per anni con psicofarmaci per problemi relativamente semplici come disturbi di ansia e panico e che (prova del fallimento della cura farmacologia prescritta) continuano a presentare la stessa sintomatologia per cui il farmaco stesso era stato prescritto come cura, ed anzi, sviluppano, con il tempo,  una sintomatologia aggravata rispetto allo stato iniziale e con l’aggravante degli effetti collaterali anche sulla capacità di avere un rapporto sessuale adeguato in termini di erezione, penetrazione e durata.

 

Le cause della disfunzione erettile di origine chirurgica possono essere:

radioterapia

chirurgia del colon

chirurgia della prostata

chirurgia della vescica

chirurgia del retto

questi tipi di interventi chirurgici potrebbero danneggiare i nervi e i vasi sanguigni coinvolti nell’erezione. Naturalmente questi tipi di interventi sono nella maggior parte dei casi necessari e salvano la vita al paziente.

Purtroppo gli interventi chirurgici sulla prostata e del tumore della vescica spesso richiedono la rimozione dei tessuti e dei nervi che circondano il tumore stesso aumentando, come inevitabile conseguenza, il rischio di impotenza.

L’ intervento chirurgico per una serie di condizioni, potrebbe richiedere di rimuovere strutture anatomiche necessarie per l’erezione, danneggiare i nervi, o compromettere l’afflusso di sangue; così come la rimozione completa della prostata o la radioterapia della ghiandola sono cause comuni di impotenza. Entrambi sono trattamenti necessari per il cancro alla prostata. Alcuni studi hanno dimostrato che la circoncisione maschile può portare ad un aumento del rischio di impotenza.

Altre cause della disfunzione erettile, sono:

L’invecchiamento come processo naturale, infatti è dimostrato che si rilevano problemi legati alla disfunzione erettile quattro volte di più negli uomini di 60 anni rispetto agli uomini di 40; l’Insufficienza renale, le malattie come il diabete e la sclerosi multipla.

Anche un errato stile di vita, incide sulla capacità di avere un’erezione; infatti, il fumo è la causa principale della disfunzione erettile, esso causa impotenza perché promuove il restringimento arterioso.

Anche gli uomini che fanno uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) 3 volte al giorno per più di 3 mesi hanno un aumento del rischio di disfunzione erettile.

 

Fisiopatologia

 

L’erezione del pene si ottiene attraverso  due diversi meccanismi.  il primo è il riflesso di erezione, che si ottiene toccando direttamente il pene; il secondo è l’erezione psicogena, che si ottiene da stimoli erotici o emotivi. Il primo usa i nervi periferici e le parti inferiori del midollo spinale, mentre il secondo utilizza il sistema limbico del cervello. In entrambe le condizioni, è necessario un sistema neurale sano  per una erezione di successo e completa. La stimolazione del pene da parte del sistema nervoso porta alla secrezione di ossido nitrico, che provoca il rilassamento della muscolatura liscia dei corpi cavernosi (il principale tessuto erettile del pene), e successivamente l’erezione del pene. Inoltre, per lo sviluppo di un sistema erettile sano, sono necessari la produzione di adeguati livelli di testosterone (prodotto dai testicoli).

La limitazione del flusso di sangue può derivare da alterata funzione endoteliale spesso associata a malattia coronaria.

 

Diagnosi

 

Non ci sono prove formali per diagnosticare la disfunzione erettile, tuttavia possono essere fatti alcuni esami del sangue per escludere malattie di fondo, come l’ipogonadismo, la prolattinomia ed il diabete considerato un rischio. L’impotenza è anche legata a cattive abitudini alimentari, all’obesità, e più specificamente a malattie cardiovascolari come la malattia coronarica e malattia vascolare periferica.

Un modo utile e semplice per distinguere tra impotenza fisiologica e psicologica è quello di determinare se il paziente ha qualche volta l’erezione, se mai, il problema è probabile che sia fisiologico; se a volte (ma raramente), potrebbe essere fisiologico o psicologico. Il manuale attuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-IV) ha incluso una lista per l’impotenza.

 

Ecodoppler

 

    L’ecodoppler è utilizzato per valutare il flusso di sangue, perdita venosa, segni di arteriosclerosi, e cicatrici o calcificazioni del tessuto erettile.  Le prostaglandine per via parenterale, un ormone simile ad uno stimolatore prodotto nel corpo, induce l’erezione. L’ecografia è poi utilizzata per vedere la dilatazione vascolare e misurare la pressione sanguigna del pene.

 

 

    I test come il test bulbocavernoso reflex vengono utilizzati per determinare se vi è la sensazione del nervo nel pene; il medico stringe il glande (testa) del pene, che provoca immediatamente la contrazione dell’ano   se la funzione del nervo è normale.

 

Tumescenza  notturna (NPT)

 

    E ‘normale per un uomo avere delle erezioni durante il sonno, soprattutto durante i movimenti oculari rapidi (REM). La loro assenza può indicare un problema con la funzione del nervo o afflusso di sangue nel pene. Ci sono due metodi per misurare i cambiamenti nella rigidità del pene e la circonferenza in erezione notturna. Una proporzione significativa di uomini che non hanno disfunzioni sessuali però non hanno nemmeno delle regolari erezioni notturne.

 

Biotensiometria del pene

 

    Questo test utilizza vibrazioni elettromagnetiche per valutare la sensibilità e la funzione del nervo nel glande e asta del pene. L’infusione cavernosometrica dinamica (DICC) è una  tecnica in cui il fluido viene pompato nel pene ad un preciso ritmo, esso fornisce una misura della pressione vascolare nei corpi cavernosi durante l’erezione.

  E’ importante la  misurazione della pressione vascolare nei corpi cavernosi. Il fluido salino è infuso sotto pressione nel corpo cavernoso con un ago a farfalla, e la portata necessaria a mantenere l’erezione indica il grado di fuga venosa; le vene responsabili della perdita,  possono essere visualizzate infondendo una miscela di soluzione salina e raggi x con mezzo di contrasto e l’esecuzione di un cavernosometria.

 

Angiografia a risonanza magnetica (MRA)

 

E’ simile alla risonanza magnetica, entrambe,  utilizzano campi magnetici e onde radio per fornire immagini dettagliate dei vasi sanguigni. Il medico può iniettare un “agente di contrasto” nel flusso sanguigno del paziente, l’agente di contrasto prevede il miglioramento delle informazioni riguardanti la fornitura di sangue e le eventuali anomalie vascolari.

 

Trattamento

 

Il trattamento ovviamente dipende dalla causa, anche l’esercizio aerobico è  un efficace trattamento per la disfunzione erettile

Quando i metodi farmacologici falliscono, un’ apposita pompa del vuoto esterno può essere usata per raggiungere l’erezione, con un anello di compressione separato montato sul pene per mantenerlo. Queste pompe dovrebbero essere distinte dalle altre pompe (fornite senza anelli di compressione) che, piuttosto che essere utilizzate per il trattamento temporaneo di impotenza, si utilizzano per aumentare la lunghezza del pene. Più drasticamente, possono essere montate chirurgicamente delle protesi gonfiabili o rigide.

Tutti questi metodi meccanici sono basati su semplici principi di idraulica e sono piuttosto affidabili, ma hanno i loro svantaggi.

 

Quando si ha la disfunzione erettile?

 

La disfunzione erettile si ha quando un uomo non può ottenere l’erezione per avere rapporti sessuali o non può mantenere l’erezione abbastanza a lungo per completare il rapporto sessuale. La disfunzione erettile può verificarsi a qualsiasi età, ma è più comune negli uomini di età superiore ai 75 anni.

La disfunzione erettile trova  le sue cause nell’invecchiamento soltanto in parte. E’ vero che quando si invecchia potrebbero essere necessari più stimoli (come accarezzare e toccare) per ottenere l’erezione o potrebbe anche essere necessario un tempo più lungo per ottenere l’erezione, tuttavia gli uomini più anziani dovrebbero essere ancora in grado di avere un’erezione e godere del sesso.

La disfunzione erettile può essere causata da:

 

    * Diabete (glicemia alta)

    * L’ipertensione (pressione alta)

    * L’aterosclerosi (indurimento delle arterie)

    * Lo stress, ansia o depressione

    * Alcol e consumo di tabacco

    * Alcuni farmaci, come antidepressivi, medicina del dolore

    * Fatica

    * Lesioni del midollo spinale

    * Ipogonadismo (che porta a livelli di testosterone più bassi)

    * La sclerosi multipla

    * Malattia di Parkinson

    * La radioterapia ai testicoli

    * Corsa

    * Alcuni tipi di intervento chirurgico alla prostata o della vescica

 

Se non si riesce a mantenere la glicemia o la pressione sanguigna sotto controllo, è possibile verificare una disfunzione erettile. Alcuni farmaci possono causare disfunzione erettile, quindi in alcuni casi il medico può prescrivere un farmaco alternativo. Altre cause possono essere bere troppo alcol, fumare troppo e abusare di farmaci.

Anche problemi nel  rapporto con il vostro partner sessuale può  causare la disfunzione erettile, quindi  migliorare il vostro rapporto può aiutare la vostra vita sessuale. Se si decide di cercare una terapia, probabilmente sarà più efficace se il vostro partner sessuale partecipa, le coppie possono imparare nuovi modi per compiacere l’un l’altro e per mostrare affetto e  ciò contribuisce a ridurre l’ansia di avere erezioni.

 

Sentimenti che possono portare alla disfunzione erettile

 

    * Sensazione di nervosismo riguardo al sesso, forse a causa di una brutta esperienza o a causa di un precedente episodio di impotenza.

    * Sentirsi stressati, tra cui lo stress da situazioni di lavoro o familiari

    * Essere tormentato da problemi nel rapporto con il vostro partner sessuale

    * Sentirsi depressi

 

 

Come viene diagnosticata la disfunzione erettile?

 

Il medico probabilmente inizia il suo studio porgendo alcune domande e fa un esame fisico, è possibile che vengano prescritti dei prelievi del sangue e delle urine.

 

Come viene trattata la disfunzione erettile?

Il trattamento per la disfunzione erettile dipende da quali sono le cause. Dopo che lo specialista verifica la presenza di problemi fisici ed esclude l’eventuale assunzione di medicine che possono causare disfunzione erettile, può prescrivere del  Viagra assunto per via orale, che aiuta a mantenere l’erezione.

 

Quali sono gli effetti collaterali del Viagra?

Il Viagra ha alcuni effetti collaterali comuni:

 

    * Mal di testa – Cefalea (effetto collaterale comune)

    * Rossore al viso e parte superiore del corpo

    * Nausea

    * Naso che cola

    * Disturbi visivi  (gli oggetti intorno possono apparire di colore blu)

 

 

Bisogna chiamare immediatamente il medico se si prende il Viagra  si ha una erezione prolungata che dura oltre le 4 ore, questa condizione, se non trattata immediatamente può causare danni permanenti.

 

I  problemi di erezione possono essere un argomento difficile da discutere, ma se avete problemi nel raggiungere o mantenere un’erezione, avete buone ragioni per parlare con un medico. I problemi di erezione non solo interferiscono con la vostra vita sessuale, ma possono essere un segno di alcuni problemi di salute.

I problemi di erezione possono essere un segno che i  vasi sanguigni sono bloccati o che ci siano danni ai nervi, causati  dal diabete. Se non trattati, questi problemi possono a lungo andare,  danneggiare il  corpo.

Un tempo i problemi di erezione venivano accorpati in un unico termine: impotenza; ora il termine disfunzione erettile è più comune.

Il medico in grado di offrire diversi trattamenti ED. Per molti uomini, la risposta è semplice come prendere una pillola. Altri uomini devono provare due o tre opzioni, prima di trovare un trattamento che funziona per loro.

 

Che cosa provoca l’erezione?

 

Gli ormoni, i vasi sanguigni, nervi e muscoli devono lavorare tutti insieme per provocare un’erezione. Il cervello inizia l’erezione con l’invio di segnali nervosi al pene quando rileva la stimolazione sessuale. Il contatto possono causare questo risveglio, così come  cose che vedete o sentite, o pensieri sessuali o sogni.

I segnali nervosi fanno si che  i muscoli del pene si rilassino e rilasciano  il flusso di sangue nei tessuti spugnosi del pene. Il sangue si raccoglie in questo tessuto come l’acqua riempiendo una spugna, così il pene diventa più grande e più solido, come un palloncino gonfiato. Dopo l’eccitazione sessuale , lil sangue scorre di nuovo nel corpo.

 

Quali sono le cause della disfunzione erettile?

 

Molte condizioni diverse possono portare alla disfunzione erettile. Molte delle cause sono i problemi di salute che interessano il cuore ei vasi sanguigni e devono essere trattati per prevenire problemi più gravi.

 

    * La pressione alta

    * Il colesterolo alto

    * Diabete

 

Abitudini di vita insalubri possono anche contribuire alla disfunzione erettile. Tutto ciò che è male per il tuo cuore è anche male per la  salute sessuale.

 

    * Alcool e droga

    * Fumo

    * Eccesso di cibo

    * La mancanza di esercizio fisico

 

Danni ai nervi :

    * Lesioni del midollo spinale

    * Trattamenti per il cancro alla prostata, incluse le radiazioni e la rimozione della prostata

    * La sclerosi multipla e altre malattie nervose

 

Alcuni farmaci come alcuni antidepressivi o medicine per la cura dell’ipertensione, possono causare la disfunzione erettile. Un piccolo numero di casi di DE è il risultato di un ridotto livello di testosterone, l’ormone maschile.

I medici sono abituati a credere che la maggior parte dei casi di disfunzione erettile sia causato da problemi mentali o emotivi, ora sappiamo che la maggior parte ED ha una causa fisica. Ma la depressione o l’ansia e la preoccupazione possono ancora causare disfunzione erettile, così come  DE da cause fisiche può portare a depressione e preoccupazione, peggiorando i sintomi della disfunzione erettile.

 

Come spiegare il problema al medico?

 

Parlare di DE può essere difficile, infatti  quando si incontra il medico, è possibile utilizzare una frase come “Sto avendo problemi a letto” o “sto avendo problemi di erezione.” Ricordate che una vita sessuale sana fa parte di una vita sana, non bisogna sentirsi in imbarazzo.

Per trovare la causa del vostro DE, il medico avrà una completa anamnesi medica e farà un esame fisico.

 

Anamnesi

 

Il medico farà domande circa la salute generale, oltre a domande specifiche sui problemi di erezione e il rapporto con il partner. Portare una lista di tutti i farmaci che si prendono, o portarli con voi per mostrare al vostro medico. Informi il medico su qualsiasi intervento chirurgico avete avuto.

 

Il medico chiederà sulle abitudini come l’uso di alcol, fumo ed esercizio fisico.

 

Come viene trattata la disfunzione erettile?

 

 

Anche se la maggior parte dei casi di disfunzione erettile hanno una causa fisica, la consulenza può aiutare le coppie ad affrontare gli effetti emotivi.

 

Farmaci per via orale

 

Dal 1998, i medici sono stati in grado di prescrivere una pillola per il trattamento di disfunzione erettile. Marchi attuali comprendono Viagra, Levitra e Cialis. Se la salute è generalmente buona, il medico può prescrivere uno di questi farmaci.

Prendere una pillola però, non funziona per tutti. Molti uomini utilizzano farmaci che vanno direttamente nel pene, infatti Caverject e Edex vengono iniettati nel corpo del pene con un ago. Questi farmaci possono essere molto successo, anche se altri trattamenti falliscono.

Se le altre opzioni falliscono, alcuni uomini hanno bisogno di un intervento chirurgico per trattare la disfunzione erettile.

 

La disfunzione erettile (DE) è un termine medico che descrive l’incapacità di raggiungere o mantenere un pene eretto adeguatamente per la funzione sessuale. Questa condizione è uno dei più comuni problemi sessuali per gli uomini e aumenta con l’età. La maggior parte degli uomini hanno difficoltà con l’erezione di tanto in tanto, ma in alcuni uomini, è un problema normale e più grave. Può causare una bassa autostima, ansia da prestazione, depressione e stress, e può influire sulla qualità di un matrimonio o di relazioni intime. Tuttavia, ci sono molti trattamenti sicuri ed efficaci DE disponibili.

 

Che cosa succede in condizioni normali?

 

Il raggiungimento di una erezione normale è un processo complesso che coinvolge gli impulsi psicologici dal cervello, adeguati livelli di testosterone, l’ormone sessuale maschile, un sistema nervoso funzionante, ed un adeguato e sano tessuto vascolare del pene.

Il modo più semplice per descrivere il processo di erezione è di pensare ad una lavatrice; l’interruttore “on-off” (il cervello) avvia il processo; i fili in lavatrice (i nervi) portano il segnale elettrico ai tubi (vasi sanguigni), quando un segnale appropriato arriva, una valvola si apre per permettere all’acqua di fuoriuscire (le arterie trasportano il sangue nel pene) e chiude lo scarico (le vene del pene si chiudono). L’acqua scorre e riempie il serbatoio (il pene si riempie di sangue e diventa eretto) e inizia il ciclo di lavaggio (godimento dell’attività sessuale). Al termine del ciclo di lavaggio, questo processo si inverte, l’interruttore va in posizione off (il cervello termina l’erezione), la valvola si chiude (le arterie diminuiscono notevolmente l’afflusso di sangue) e lo scarico si apre (le vene aperte , il sangue lascia il pene e abbassa l’erezione).

 

Come si verificano le erezioni?

 

Quando un uomo non è sessualmente eccitato, il suo pene è molle, o flaccido. Durante l’eccitazione sessuale, i messaggi nervosi rilasciano sostanze chimiche che aumentano il flusso sanguigno nel pene. Il sangue scorre in due camere di erezione fatte di tessuto spugnoso (corpi cavernosi) nel pene. Il “muscolo liscio” nelle camere di erezione si rilassa, e consente al sangue di entrare e rimanere nelle camere. Dopo che un uomo ha un orgasmo, il sangue scorre fuori delle sezioni e l’erezione scompare.

 

Quali sono i fattori di rischio per la DE?

 

I fattori di rischio più comuni per la DE sono:

 

età superiore ai 50

 

diabete

 

alta pressione sanguigna

 

il colesterolo alto

 

fumo

 

malattie cardiovascolari

 

Queste malattie protratte nel tempo , possono portare ad una degenerazione dei vasi sanguigni del pene, con conseguente limitazione del flusso sanguigno attraverso le arterie e di danni ai tessuti erettili, che consentono la fuoriuscita di sangue attraverso le vene durante l’erezione.

Anche livelli anormalmente bassi di testosterone circolante possono causare disfunzione erettile, anche se il testosterone basso si trova in una minoranza di uomini. Bassi livelli di desiderio sessuale, mancanza di energia, disturbi dell’umore, perdita di forza muscolare e depressione possono essere i sintomi di basso livello di testosterone. Un semplice esame del sangue può determinare se il livello di testosterone è anormalmente basso. Le scelte fatte nella vita possono portare alla degenerazione del tessuto erettile e allo sviluppo di disfunzione erettile. Abuso di fumo, droghe o alcool, in particolare per lunghi periodi di tempo, compromette i vasi sanguigni del pene, così come la mancanza di esercizio fisico e uno stile di vita sedentario possono anche contribuire allo sviluppo della disfunzione erettile.

Pazienti sottoposti a chirurgia o radioterapia per il cancro della prostata, della vescica, del colon o del retto sono ad alto rischio per lo sviluppo di disfunzione erettile, infatti i farmaci usati per trattare questi fattori di rischio possono anche causare o peggiorare la disfunzione erettile.

Un’altra causa della DE è la neuropatia periferica in cui i nervi che portano al pene non riescono a inviare segnali coordinati. La neuropatia periferica può essere causata da diabete, infezione da HIV, alcuni farmaci e altre condizioni meno comuni.

 

Quali sono le cause della disfunzione erettile?

 

DE può derivare da fattori medici, fisici o psicologici, può essere causata da una combinazione di fattori che potrebbero anche includere la medicina, alcol o droghe. Le cause fisiche e mediche della DE provocano tre problemi fondamentali:

 

-Non fluisce abbastanza sangue  nel pene. Molte condizioni possono ridurre il flusso di sangue nel pene, gli esempi includono le malattie cardiache, diabete e fumo.

-Il pene non è in grado di indirizzare il sangue durante l’erezione. Un uomo con questo problema, chiamato perdita o  disfunzione venosa cavernosa, non può mantenere l’erezione perché il sangue non rimane intrappolato nel pene. Questa condizione può verificarsi a qualunque uomo, indipendentemente dall’età.

-I segnali nervosi dal cervello o del midollo spinale non raggiungono il pene. Alcune malattie, lesioni o interventi chirurgici nella zona pelvica possono danneggiare i nervi del pene.

L’attività sessuale richiede che  la mente e il corpo  lavorino insieme. Problemi psicologici, emotivi o di relazione possono causare o peggiorare DE, e includono, ma non sono limitati a:

 

 

Depressione

 

Rapporto conflittuale

 

Stress a casa o al lavoro

 

L’ansia per le prestazioni sessuali

 

Droghe come la marijuana, eroina, cocaina e alcol possono portare a problemi sessuali.

Se il vostro ED è causato da un problema ormonale, come il testosterone basso o il diabete, si può fare riferimento ad un endocrinologo. Il medico può anche essere uno psicoterapeuta, che  tratta le cause psicologiche o emotive della DE; anche se il vostro DE non è causato da questi fattori, possono contribuire.

Gli studi mostrano che circa la metà degli uomini americani oltre i 40 anni hanno un certo grado di disfunzione erettile. Un tempo, gli operatori sanitari pensa che i problemi psicologici, come stress e ansia, sono le principali cause di disfunzione erettile. Recenti studi dimostrano maggior parte dei casi DE avere una causa fisica. Anche se  DE diventa più comune quando gli uomini invecchiano, invecchiare non è la causa del problema, poichè anche se la funzione sessuale può diminuire con l’età, molti uomini godono di una buona attività sessuale anche nella vecchiaia.

DE può essere un segnale precoce di una malattia più grave, come malattie cardiache, pressione alta o diabete mellito. La diagnosi e il trattamento di questa condizione che provoca disfunzione erettile può migliorare lo stato di salute  generale, così come contribuire a ripristinare una buona salute sessuale.

 

Come viene diagnosticata la DE?

 

DE è diagnosticata da un urologo o da un altro  medico e per la maggior parte dei pazienti, la diagnosi richiede degli  esami fisici e alcuni esami del sangue di routine.

La cosa importante da ricordare è di non essere imbarazzato mentre si parla con il proprio medico e di essere molto aperti per consentire le migliori opzioni di trattamento.

Eseguire degli esami fisici significa che il medico controllerà il vostro stato generale di salute e la condizione fisica, si cercheranno segni di problemi  circolatori, del sistema nervoso e del sistema endocrino; ciò comprende il controllo della pressione del sangue, del pene e dei testicoli e potrebbe essere necessario disporre di un esame rettale per controllare la prostata. Questi test non sono dolorosi e possono fornire informazioni preziose sulla causa della disfunzione erettile. La maggior parte dei pazienti non richiede test approfonditi prima di iniziare il trattamento.

 

La scelta del test e la terapia dipende dagli obiettivi dei singoli individui; se torna l’erezione con un trattamento semplice come farmaci per via orale e il paziente è soddisfatto,  la diagnosi ed il trattamento non sono  più necessari; se invece la risposta al trattamento iniziale è inadeguata o il paziente non è soddisfatto, allora si procede ulteriormente.

 

Quali sono alcuni trattamenti non chirurgici?

 

La prima linea di terapia per la DE è l’uso di farmaci per via orale noti come inibitori della fosfodiesterasi-5 (PDE-5):

 

sildenafil citrato (Viagra),

 

HCl vardenafil (Levitra ),

 

tadalafil (Cialis )

 

Gli uomini con disfunzione erettile prendono queste pillole prima di iniziare l’attività sessuale e queste,   aumentano i segnali naturali che vengono generati durante il sesso, in modo da migliorare e prolungare la stessa erezione. Il farmaco agisce rilassando le cellule muscolari del pene permettendo un migliore flusso di sangue e produce  una erezione rigida. Questi farmaci sono spesso efficaci, e quasi l’80% degli uomini mostrano un miglioramento una volta che iniziano l’uso. Sebbene gli studi hanno dimostrato che questi farmaci possono essere usati da pazienti cardiopatici, uomini che assumono nitrati dovrebbero parlare con il medico prima di utilizzarli, per capire le possibili interazioni farmacologiche o come incidano sulle loro condizioni di salute.

Gli effetti collaterali degli inibitori PDE-5 sono lievi e di solito transitori, diminuiscono di intensità con l’uso continuato. Gli effetti indesiderati più comuni sono mal di testa, naso chiuso, vampate di calore e dolori muscolari. In rari casi, il sildenafil può causare temporanee ombreggiature della vista. Non vi è alcun rischio a lungo termine e diminuisce la quantità di farmaco nel corpo diminuisce.

Per gli uomini che non rispondono ai farmaci orali, è disponibile un altro farmaco, alprostadil, è approvato per l’uso negli uomini con disfunzione erettile. Questo farmaco è disponibile in due forme: iniezioni che il paziente pone direttamente nel lato del pene e una supposta intrauretrale. Gli effetti avversi più comuni di uso alprostadil sono una sensazione di bruciore nel pene e un’erezione prolungata per oltre quattro ore, che richiedono un intervento medico per invertire l’erezione.

Alcuni uomini che hanno una grave degenerazione del tessuto del pene non rispondono a nessuno dei trattamenti sopra elencati. I pazienti con più alta probabilità di cadere in questo gruppo, sono gli uomini con diabete avanzato, gli uomini che soffrivano di DE prima di sottoporsi a trattamento chirurgico o la radioterapia per il cancro alla prostata o alla vescica e gli uomini con malformazioni del pene, detta malattia di Peyronie. Per questi pazienti la chirurgia ricostruttiva protesica (collocazione di una “protesi”, protesi peniena ) creerà l’erezione, con tassi di soddisfazione del paziente che si avvicina intorno al 90%.

 

Cosa aspettarsi dopo il trattamento?

 

Tutti i trattamenti, con l’eccezione della chirurgia protesica ricostruttiva, sono temporanee e destinate all’uso su richiesta. I trattamenti compensano, ma non risolvono il problema alla base del pene. Se gli obiettivi non vengono raggiunti, se l’erezione non è di qualità, o la durata è insufficiente, si dovrebbero cercare  delle alternative con il medico. Poiché i farmaci usati non  correggono i problemi che portano alla disfunzione erettile, la vostra risposta nel corso del tempo può non essere quella di una volta.

 

Come faccio a sapere che  DE non è nella mia testa?

 

E ‘impossibile dimostrare che non esiste una componente psicologica per ED di un uomo. Molti anni fa, i medici pensavano che la maggior parte degli uomini con disfunzione erettile avessero avuto problemi psicologici. Ora ci rendiamo conto che la maggior parte degli uomini hanno una causa fisica e che la causa della disfunzione erettile è spesso una combinazione di fattori fisici e psicologici.

 

Se mi preoccupa la mia capacità di avere un’erezione, posso peggiorare?

 

Non succede nulla nel corpo senza che il cervello lo voglia; preoccuparsi per la vostra capacità di avere un’erezione può interferire con il processo. Questa condizione si chiama ansia da prestazione e può essere superata con l’educazione e il trattamento.

 

 

Trattamento chirurgico della disfunzione erettile

 

Gli scienziati credevano una volta che la disfunzione erettile (DE) fosse un problema solo della mente e non del corpo. Ma dati recenti suggeriscono che esiste una causa fisica (o biologica) in più della metà dei casi, soprattutto quelli che coinvolgono gli uomini più anziani.

 

Che cosa succede in condizioni normali?

 

La struttura interna del pene include due camere di forma cilindrica, i corpi cavernosi, pieni di tessuto spugnoso che contiene muscolatura liscia, tessuto fibroso, vene e arterie, queste camere sono circondate da una membrana di copertura, chiamata tunica albuginea. L’uretra, il canale attraverso il quale scende l’urina e attraverso la quale lo sperma esce dal corpo, si trova sul lato inferiore dei corpi cavernosi ed è circondata da tessuto spugnoso. La parte più lunga del pene è l’albero, che termina nel glande. Il meato è l’apertura alla fine  dell’uretra.

L’erezione è il culmine di una complessa serie di eventi fisici, sensoriali e mentali, che coinvolge sia il sistema nervoso che vascolare. Si inizia quando la stimolazione fisica o psicologica  provoca gli impulsi del cervello (sostanze chimiche come l’ossido di dopamina, acetilcolina e nitrico) per permettere ai muscoli dei corpi cavernosi di rilassarsi, permettendo al sangue di riempire piccoli spazi aperti dell’organo. Quando la stimolazione termina finalmente la pressione all’interno dell’organo diminuisce man mano che i muscoli si contraggono, di solito dopo l’eiaculazione. Il sangue scorre dal pene e il pene ritorna alla sua normale forma e dimensione.

 

Qual è la disfunzione erettile (DE)?

 

La disfunzione erettile si riferisce all’ incapacità di un uomo di raggiungere e mantenere un’erezione sufficiente per un rapporto. Essa si verifica quando vi è ridotto flusso di sangue al pene o nervi danneggiati. Gli scienziati, un tempo  credevano che la DE fosse un problema esclusivamente emotivo; ma oggi sanno che i fattori fisici sono importanti tanto quanto quelli psicologici.

 

Chi è a rischio per la disfunzione erettile (DE)?

 

Questi fattori di rischio negli uomini sono noti fattori che contribuiscono:

 

-Malattie vascolari: Indurimento o restringimento delle arterie, spesso associata con il colesterolo alto, può anche limitare il flusso di sangue al pene, soprattutto se si hanno più di 60 anni; anche  il fumo può portare ad uno qualsiasi dei fattori responsabili di problemi vascolari, come  l’alta pressione che è probabilmente un fattore importante per entrambe le malattie delle arterie (arterosclerosi) e ED.

 

-Patologie neurologiche: patologie del midollo spinale o traumi, lesioni cerebrali, sclerosi multipla, morbo di Parkinson e altre malattie progressive possono interrompere gli impulsi nervosi da e verso il cervello. Un’altra causa della DE è la neuropatia periferica in cui i nervi che portano al pene non riescono a inviare segnali coordinati; la neuropatia periferica può essere causata da diabete, infezione da HIV, alcuni farmaci e altre condizioni meno comuni.

 

– Il diabete pone problemi neurologici e vascolari, sia perché danneggia i piccoli vasi sanguigni e nervi in ​​tutto il corpo, alterando gli impulsi e il flusso del sangue necessari per l’erezione.

 

-Altre condizioni / patologie: In aggiunta, altre malattie croniche come il cancro alla prostata e alla vescica e anche gli squilibri ormonali e disturbi del pene possono disturbare gli impulsi nervosi e il flusso di sangue necessario per erezioni normali.

 

Quali sono i sintomi della disfunzione erettile (DE)?

 

Non riuscire a raggiungere e / o mantenere un’erezione è il segno principale di ED. Ma diagnosticare la causa specifica e prescrivere un trattamento adeguato di solito richiedono una serie di test, cominciando con una storia completa e un esame fisico.

Il medico può prescrivere esami di laboratorio per valutare eventuali ulteriori condizioni che possono interferire con la normale funzione erettile, in particolare il flusso arterioso al pene. Un esame del sangue, per esempio, è normalmente usato per rivelare i lipidi e trigliceridi nel sangue. Un esame delle urine identifica i livelli di proteine ​​e di glucosio che può suggerire il diabete.

 

Sebbene queste analisi si concentrino sul proprio stato chimico, i test di funzionalità erettile sono gli strumenti principali che il medico userà per verificare la normale attività   dei vasi sanguigni, nervi, muscoli e altri tessuti del pene e della regione pelvica. Può anche essere usata una tecnica di imaging chiamata ecodoppler; esso controlla il flusso di sangue, perdite venose, cicatrici di tessuto erettile e alcuni segni di aterosclerosi. Durante il test, l’erezione può essere prodotta iniettando la prostaglandina stimolatore nel pene e quindi misurando il vaso di espansione e la pressione sanguigna del pene e il flusso, entrambi i quali vengono confrontati con il pene flaccido. In entrambi i casi, l’ecografia duplex può illustrare una specifica malattia dei vasi sanguigni che possono escludere la necessità di chirurgia vascolare.

 

Come la disfunzione erettile (DE) è trattata chirurgicamente?

 

Negli ultimi decenni hanno inaugurato un’era nuova nella terapia per la DE.

-Protesi peniene: i dispositivi impiantati chirurgicamente per assicurare l’erezione, sono diventate soluzioni terapeutiche altamente affidabili.

 

-Dispositivi di erezione a vuoto: dispositivi di erezione vuoto hanno dimostrato di essere alternative sicure nella produzione di rigidità del pene da un prelievo di sangue nell’organo con una pompa e tenendolo con una “banda di occlusione”.

 

-La terapia dell’iniezione nel pene : terapia iniettiva del pene è un modo relativamente rapido ed efficace per inviare farmaci vasoattivi direttamente nei corpi cavernosi in cui si espandono i vasi, rilassano il flusso di sangue nei tessuti e  aumentano l’erezione.

 

-Terapia orale: Inoltre, le pillole: sildenafil, tadalafil e vardenafil sono diventati i trattamenti di scelta per milioni di uomini che hanno sperimentato la capacità dei farmaci ‘di aumentare i livelli di guanosina monofosfato ciclico (cGMP), un fattore chimico nel metabolismo.

 

-Rivascolarizzazione arteriosa del pene: Questa procedura è destinata a mantenere il sangue che scorre dalla deviazione attorno a un vaso ostruito. Indicato solo per gli uomini giovani (under 45) senza fattori di rischio noti per l’aterosclerosi, questa procedura ha lo scopo di correggere eventuali lesioni  alla base del pene causate da eventi avversi, come traumi. Il chirurgo può microscopicamente collegare una arteria vicina per aprire la via, in modo che venga fornito abbastanza sangue  al pene per permettere l’erezione.

 

 

Cosa aspettarsi dopo il trattamento chirurgico per la disfunzione erettile (DE)?

 

La maggior parte dei migliori trattamenti per la DE sono  sia efficaci che sicuri. Ma nel fare la vostra scelta, assicuratevi di discutere le potenziali complicazioni di ogni opzione con il medico.

Per esempio, la buona notizia di una protesi peniena è che di solito non pregiudica la minzione, desiderio sessuale, l’orgasmo o l’eiaculazione. Ma in rare occasioni, questi dispositivi idraulici possono causare dolore o sensazione ridotta.

Allo stesso tempo, un dispositivo di erezione vuoto dovrebbe metterci solo 1-3 minuti per dare l’erezione, in genere senza gravi effetti collaterali se usati correttamente. Tuttavia, l’uso del dispositivo di erezione la mantiene solo limitatamente,  per 30 minuti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TRATTAMENTO CON TESTOSTERONE

 

Il testosterone è un ormone prodotto dai testicoli ed è responsabile per il corretto sviluppo di caratteristiche sessuali maschili. Il testosterone è importante anche per il mantenimento della massa muscolare, adeguati livelli di globuli rossi, la densità ossea, il senso di benessere, e la funzione sessuale e riproduttiva.

La produzione di testosterone inadeguata non è una comune causa di disfunzione erettile (DE). Quando ED si verifica con ridotta produzione di testosterone, la terapia sostitutiva di testosterone potrebbe migliorare la disfunzione erettile.

 

Che cosa causa la carenza di testosterone?

 

Con l’invecchiamento dell’uomo, la quantità di testosterone nel corpo diminuisce gradualmente. Questo declino naturale inizia dopo i 30 anni e continua per tutta la vita. Il significato di questo declino è controverso e poco conosciuto. Tra le altre potenziali cause di deficit di testosterone ci sono:

 

    * Lesioni o infezioni ai testicoli

    * Trattamento di chemioterapia o radioterapia per il cancro

    * Anomalie genetiche come la Sindrome di Klinefelter (cromosoma x extra)

    * Emocromatosi (troppo ferro nel corpo)

    * Disfunzione della ghiandola pituitaria (una ghiandola del cervello che produce molti ormoni importanti)

    * Farmaci, inclusi gli analoghi dell’ormone utilizzato per trattare il cancro alla prostata e gli steroidi

    * Malattie croniche

    * Cirrosi del fegato

    * Cronica renale (rene) fallimento

    * AIDS

    * Malattie infiammatorie come la sarcoidosi (una condizione che causa l’infiammazione dei polmoni e altri organi)

    * Lo stress

    * Alcolismo

    * Condizioni congenite, sindrome di Kallmann (ormoni bassi, impossibilità di odore e altre anomalie)

 

Quali sono i sintomi di deficit di testosterone?

 

I sintomi di deficienza di testosterone sono i seguenti:

 

    * Diminuzione del desiderio sessuale

    * Riduzione del senso di benessere

    * Umore depresso

    * Difficoltà di concentrazione e di memoria

    * Disfunzione erettile

 

Quali sono i cambiamenti che avvengono nel corpo con deficit di testosterone?

 

Cambiamenti che si verificano con deficit di testosterone includono:

 

    * Una diminuzione della massa muscolare, con un incremento del grasso corporeo

    * Effetti variabili sul metabolismo del colesterolo

    * Una diminuzione della emoglobina e dell’anemia possibilmente lievi

    * Ossa fragili (osteoporosi)

    * Una diminuzione della peluria sul corpo

 

Come faccio a sapere se ho un deficit di testosterone?

 

L’unico modo accurato per rilevare la condizione è di chiedere  al  medico di misurare la quantità di testosterone nel sangue. A volte sono necessarie diverse misurazioni del testosterone per essere sicuro se un paziente ha un deficit, poiché i livelli di testosterone tendono a fluttuare nel corso della giornata. I più alti livelli di testosterone si hanno generalmente al mattino, è per questo che i medici preferiscono, se possibile, effettuare la misurazione dei livelli di testosterone nelle prime ore del mattino.

 

Quali opzioni sono disponibili per la sostituzione del testosterone?

 

Le opzioni disponibili per la sostituzione di testosterone sono:

 

    * Iniezioni intramuscolari, generalmente ogni due o tre settimane

    Cerotti di  testosterone * indossato sia sul corpo o sullo scroto (la sacca che contiene i testicoli). Questi cerotti vengono utilizzati ogni giorno. L’applicazione del cerotto sul corpo viene ruotato tra i glutei, braccia, schiena o all’addome.

    * Gel di testosterone che viene applicato ogni giorno alle spalle, braccia o dell’addome.

 

Ciascuna di queste opzioni prevede un adeguato livello di sostituzione ormonale. Ognuno ha effetti collaterali, vantaggi e svantaggi. Le iniezioni intramuscolari producono oscillazioni più ampie della concentrazione dell’ormone, con livelli più alti poco dopo l’iniezione e più bassi livelli appena prima dell’iniezione successiva. Essi possono anche produrre un aumento della conta delle cellule del sangue che sono più alti del normale.

I cerotti  possono produrre irritazione cutanea in un numero significativo di uomini, quindi è necessaria l’interruzione. Il gel richiede una cura nel fare in modo che l’ormone non sia accidentalmente trasferito ad un’altra persona o partner.

 

Chi non dovrebbe prendere la terapia sostitutiva di testosterone?

 

La terapia sostitutiva con testosterone può stimolare la crescita della prostata. Se all’inizio del cancro alla prostata è presente, il testosterone può stimolare la crescita del cancro. Pertanto, gli uomini che hanno il cancro alla prostata, non devono assumere la terapia sostitutiva di testosterone.

Anche se è una rara condizione, gli uomini che hanno il cancro al seno non devono assumere la terapia sostitutiva di testosterone.

 

Quali sono gli effetti collaterali della terapia sostitutiva del testosterone?

 

In generale, la terapia ormonale sostitutiva è sicura. Ci sono però alcuni effetti collaterali, tra cui:

 

    * Acne o pelle grassa

    * Ritenzione idrica mite

    * Stimolazione del tessuto della prostata, forse con alcuni sintomi aumento della minzione quali un minor flusso ridotto o la frequenza

    * Ampliamento del seno

    * Peggioramento di apnea del sonno (un disturbo del sonno che si traduce in frequenti risvegli notturni e la sonnolenza diurna)

    * Diminuito dimensione dei testicoli

 

Molti di questi effetti collaterali non sono comuni.

 

Anomalie di laboratorio che possono verificarsi con la sostituzione ormonale includono:

 

    * Variazioni nelle concentrazioni di colesterolo

    * Aumento della conta dei globuli rossi

    * Diminuzione della conta degli spermatozoi, la produzione di infertilità (soprattutto negli uomini più giovani)

 

 

CAMBIARE STILE DI VITA

 

Un modo per migliorare la disfunzione erettile è di fare alcuni cambiamenti dello stile di vita. Per alcuni uomini, adottare uno stile di vita più sano, come smettere di fumare, esercizio fisico regolare, e / o ridurre lo stress può essere tutto ciò che è necessario per trovare sollievo. Per coloro che richiedono un trattamento più intensivo, può aiutare adottare questi cambiamenti dello stile di vita in aggiunta ad altri trattamenti.

 

 

L’esercizio fisico regolare può migliorare la vostra salute in molti modi. Oltre a migliorare la funzione erettile, l’esercizio fisico può:

 

    * Rafforzare il cuore

    * Migliorare il flusso di ossigeno nel sangue

    * Costruire i livelli di energia

    * Abbassare la pressione sanguigna

    * Migliorare il tono muscolare e la forza

    * Rafforzare e costruire ossa

    * Contribuire a ridurre il grasso corporeo

    * Ridurre lo stress, tensione, ansia e depressione

    * Aumentare l’autostima

    * Migliorare il sonno

    * Farti sembrare sano e in forma

 

Per ottenere il massimo beneficio, ci si deve esercitare almeno per 20/ 30 minuti, tre volte alla settimana. Gli studi attuali suggeriscono che quattro o cinque volte alla settimana è meglio.

 

Ridurre lo stress

 

Lo stress è comune a tutti. I nostri corpi sono progettati per sentire lo stress e reagire ad esso,  ci mantiene vigili e pronti ad evitare il pericolo. Ma non è sempre possibile evitare o cambiare gli eventi che possono causare stress ed è facile sentirsi intrappolati. Quando lo stress persiste, il corpo comincia a risentirne  e compaiono delle malattie. La chiave per far fronte allo stress è identificare i fattori di stress nella vita e imparare modi di indirizzare e ridurre lo stress.

Imparare un mezzo efficace di rilassamento e di usarlo regolarmente è un buon primo passo. Concedersi qualche “attimo di pace”, anche se è solo pochi minuti. Esaminare e modificare il vostro pensiero, le aspettative particolarmente realistiche. Parlare dei problemi con un amico o un familiare può aiutare a mettere le cose nella giusta prospettiva, oppure  l’ assistenza professionale di uno psicoterapeuta, può aiutare a ottenere una nuova prospettiva su come gestire alcune delle forme più difficili di stress. Altri approcci per ridurre lo stress sono:

 

    * Mantenere un atteggiamento positivo. Credete in voi stessi.

    * Accettare che ci sono eventi che non puoi controllare.

    * Essere assertivi, invece che aggressivi.

    * Imparare a rilassarsi.

    * Esercizio fisico regolare. Il tuo corpo può combattere lo stress meglio quando è in forma.

    * Mangiare bene-equilibrato.

    * Smettere di fumare.

    * Consumare quantità moderate di alcol e caffeina.

    * Stabilire obiettivi realistici ed aspettative.

    * Dormire adeguatamente. Il tuo corpo ha bisogno di tempo per recuperare da eventi stressanti.

    * Non fare affidamento su alcool o droghe per ridurre lo stress.

    * Imparare a usare le tecniche di gestione dello stress e meccanismi di adattamento, come la respirazione profonda o immaginazione guidata.

 

 

Il problema sessuale più comune negli uomini è la disfunzione erettile (DE). DE colpisce fino a 30 milioni di uomini. Sorprendentemente, ED potrebbe essere un segno di problemi cardiaci. E ‘importante discutere della salute sessuale con il proprio medico. Non solo il medico può prescrivere farmaci per migliorare la funzione sessuale, ma insieme si può essere in grado di prevenire un grave problema cardiaco come un attacco di cuore

 

Che cosa è la disfunzione erettile?

 

La disfunzione erettile significa che un uomo non è in grado di avere rapporti sessuali, perché non può ottenere o mantenere un’erezione. La disfunzione erettile colpisce circa il 30% degli uomini tra i 40 ei 70 anni di età. Ci sono varie cause per la disfunzione erettile, tra cui la depressione, il testosterone basso, problemi nervosi, e alcuni farmaci, ma la causa più comune è un problema con i vasi sanguigni chiamato aterosclerosi.

 

Che cosa è l’aterosclerosi?

 

Con l’aterosclerosi, i vasi sanguigni non sono in grado di dilatarsi correttamente. Il colesterolo si accumula nelle pareti dei vasi sanguigni e forma delle placche, che rendono i vasi stretti e rallentano il flusso sanguigno. Quando una placca diventa molto spessa, è possibile interrompere completamente il flusso del sangue, che è ciò che accade quando si ha  un attacco di cuore. L’aterosclerosi colpisce non solo i vasi sanguigni che irrorano il cuore (arterie coronarie), ma anche i vasi sanguigni in tutto il corpo. L’aterosclerosi provoca l’angina (dolore al petto spesso da sforzo), attacchi cardiaci, ictus, claudicatio (dolore alle gambe con piedi), e ED. L’aterosclerosi colpisce persone diverse in luoghi diversi, ma spesso colpisce il pene, poi il cuore e il cervello, e le gambe. Poichè la prima fase di aterosclerosi, disfunzione endoteliale, di solito colpisce il pene prima, DE può essere un segnale di avvertimento che si verificherà un attacco di cuore o un ictus, spesso nei successivi 3-5 anni.

 

 

Come si fa ad evitare un attacco cardiaco?

 

I trattamenti potrebbero essere leggermente diversi da  persona a persona, a seconda dei loro fattori di rischio, ma in generale tutti i piani di trattamento hanno elementi simili: dieta, esercizio fisico e farmaci, se necessari; dieta ed esercizio fisico sono i cardini del trattamento dell’aterosclerosi. Ogni dieta dovrebbe essere iposodica (soprattutto per la pressione alta), a basso contenuto di grassi e colesterolo (soprattutto per il colesterolo alto), e limitata in calorie totali (in particolare per i pazienti che sono in sovrappeso). Le persone affette da diabete mellito dovrebbero limitare l’assunzione di zuccheri e carboidrati. Se la dieta e l’esercizio fisico non sono sufficienti a controllare i fattori di rischio aterosclerotico, allora il medico prescriverà dei farmaci.

 

Come si può trattare la disfunzione erettile?

 

Dopo aver ottenuto una diagnosi di DE, la maggior parte dei pazienti può iniziare il trattamento subito, anche se  il trattamento può essere ritardato per alcuni pazienti con problemi cardiaci. Il trattamento più comune per la DE è una pillola (inibitore della fosfodiesterasi-5, PDE5-I): Viagra (Sildenafil), Cialis (tadalafil), o Levitra (vardenafil). Ognuna di queste pillole migliorano l’erezione, quando assunte prima dell’attività sessuale, in alternativa, una bassa dose di Cialis può essere assunta una volta al giorno. Questi farmaci permettono ai vasi sanguigni che forniscono sangue al pene di dilatarsi meglio durante la stimolazione sessuale. La disfunzione erettile è molto comune con l’avanzamento dell’età negli uomini. La disfunzione erettile è spesso un segno di aterosclerosi, un intasamento o restringimento dei vasi sanguigni che provoca attacchi di cuore.

Soffrire di disfunzione erettile può essere una vera sfida e può far sentire  frustrati e scoraggiati. E’ necessario, in questi casi, rivolgersi al proprio medico.

 

Opzioni di trattamento

 

Sono disponibili un certo numero di trattamenti per la disfunzione erettile:

 

    * Farmaci per via orale. Farmaci per la disfunzione erettile includono sildenafil (Viagra), tadalafil (Cialis) e vardenafil (Levitra). Queste pillole possono migliorare il flusso di sangue al pene, rendendo più facile  ottenere e mantenere un’erezione. Consultare il medico per vedere se uno di questi farmaci è una scelta sicura per voi.

    * Altri farmaci. Se le pillole non sono una buona opzione, il medico può raccomandare una supposta che si inserisce nella punta del pene prima del rapporto sessuale. Un’altra possibilità è un farmaco che si inietta nella base del  pene.  Questi farmaci aumentano il flusso sanguigno ed aiutano a ottenere e mantenere un’erezione.

    * Protesi del pene. Nei casi in cui i farmaci non funzionano, un’opzione utile, può essere un impianto chirurgico del pene. Impianti del pene semirigidi o gonfiabili sono un trattamento sicuro ed efficace per molti uomini con disfunzione erettile.

 

Fare scelte di vita sana

 

Si possono provare  questi approcci per migliorare la disfunzione erettile e la vostra salute generale:

 

    * Smettere di fumare. L’uso del tabacco, tra cui il fumo, restringe i vasi sanguigni, e questo può causare o peggiorare la disfunzione erettile. Il fumo può inoltre ridurre i livelli di ossido nitrico, facendo così diminuire il flusso di sangue al pene. Ci sono una serie di strategie per aiutarti a smettere, compresi i farmaci.

    * Limitare quanto alcol si beve. Bere troppo alcool – più di due bicchieri al giorno – può danneggiare i vasi sanguigni e peggiorare la disfunzione erettile.

    * Abbassare il livello di stress. Lo stress può ridurre l’erezione. Per tenere sotto controllo lo stress, valutare e dare la giusta priorità alle cose.

    * Fare un regolare esercizio fisico. L’esercizio fisico regolare può aumentare il flusso di sangue, migliorare il vostro umore, i livelli di energia, e ridurre lo stress.

    * Lotta alla fatica. Se siete ben riposati, si è meno propensi a lottare con la disfunzione erettile.

 

Disfunzione erettile: un segno di malattia cardiaca?

 

La disfunzione erettile può essere un campanello d’allarme se siete a rischio di malattie cardiache, infatti gli stessi fattori che contribuiscono alle malattie cardiache possono causare disfunzione erettile.

La disfunzione erettile può essere stressante, ma non è pericolosa per la vita. La disfunzione erettile, ossia la difficoltà a mantenere un’erezione sufficiente per l’attività sessuale,  può essere un segnale di avvertimento precoce di problemi cardiaci. Comprendere le connessioni tra disfunzione erettile e la salute del cuore può aiutare a riconoscere i segni ed i sintomi di malattie cardiache nella fase iniziale e ottenere il trattamento prima che sfocino in  gravi problemi cardiaci. Allo stesso modo, se si soffre di problemi cardiaci, ricevendo il giusto trattamento, si  può curare anche la disfunzione erettile.

L’aterosclerosi (ath-ur-o-skluh-RO-sis) , a volte chiamato indurimento delle arterie , è l’accumulo di placche nelle arterie in diverse parti del corpo. Essa provoca un restringimento delle arterie e un indurimento, limitando il flusso sanguigno. Poiché le arterie che alimentano il pene sono inferiori a quelle che arrivano al  cuore, i sintomi di aterosclerosi possono in primo luogo apparire come la disfunzione erettile. Le malattie cardiache si verificano quando si ha l’aterosclerosi nelle arterie che forniscono il  sangue al cuore. L’aterosclerosi può anche aumentare il rischio di altri problemi, tra cui aneurisma, ictus e arteriopatia periferica. Tutti questi fattori aumentano la probabilità che la disfunzione erettile potrebbe essere un segno di aterosclerosi e malattie cardiache sottostanti:

 

    * Avere il diabete. Gli uomini che hanno il diabete sono particolarmente esposti al rischio di disfunzione erettile, malattie cardiache e altri problemi causati dal flusso sanguigno limitato.

    * L’ età.  Più si è giovani, più è probabile che la disfunzione erettile sia un segno che siete a rischio di malattie cardiache. Gli uomini sotto i 50 anni sono a rischio, particolarmente elevato. Negli uomini di età superiore ai 70 anni, la disfunzione erettile è molto meno probabile che sia un segno di malattie cardiache.

    * Essere in sovrappeso. Essere in sovrappeso o obesi aumenta il rischio sia di malattia cardiaca che disfunzione erettile a causa di aterosclerosi e altre ragioni.

    * Avere il colesterolo alto. Un alto livello di lipoproteine ​​a bassa densità, può portare ad aterosclerosi.

    * Il fumo. Fumare sigarette aumenta il rischio di sviluppare aterosclerosi, inoltre influisce direttamente sulla vostra capacità di avere un’erezione.

    * Avere la pressione alta. Nel corso del tempo, la pressione alta danneggia il rivestimento delle arterie e accelera il processo di aterosclerosi.

    * Avere un membro della famiglia con problemi cardiaci. E ‘più probabile che la disfunzione erettile possa essere collegata a malattie cardiache se avete  un fratello o un genitore che aveva la malattia di cuore in giovane età.

    * Essere depressi. C’è qualche evidenza che la depressione è associata ad una maggiore probabilità di avere problemi di cuore  e  disfunzione erettile.

 

Trattamento per la disfunzione erettile causata da malattie cardiache

 

Se il medico pensa che ci sia un elevato rischio di malattie cardiache, si devono effettuare modifiche, anche semplici, dello stile di vita, come l’esercizio fisico, modificare la propria dieta e perdere peso può essere sufficiente per aiutare a mantenere il cuore sano, e migliorare la vostra capacità di avere un’erezione. Se si hanno segni più gravi e sintomi di malattia di cuore, potrebbero essere necessari ulteriori esami o trattamenti. Se si soffre di disfunzione erettile e malattie cardiache, ci si rivolge al medico per le opzioni di trattamento per la disfunzione erettile.

 

Qual è la disfunzione erettile?

 

La disfunzione erettile (DE), nota anche come impotenza, è l’incapacità di raggiungere o mantenere l’erezione per un’attività sessuale soddisfacente. La disfunzione erettile è diversa da altre condizioni che interferiscono con i rapporti sessuali maschili, come la mancanza di desiderio sessuale (diminuzione della libido) e problemi di eiaculazione e l’orgasmo (disfunzione eiaculatoria).

 

Quanto è diffusa la disfunzione erettile?

 

LA disfunzione erettile (DE, impotenza) varia in gravità: alcuni uomini hanno una totale incapacità di raggiungere l’erezione, altri hanno una capacità incoerente di raggiungere l’erezione, e altri ancora sono in grado di sostenere solo erezioni brevi. Le variazioni di gravità della disfunzione erettile rendono difficile stimare la sua frequenza, anche perché molti uomini sono riluttanti a discutere di disfunzione erettile con il proprio medico a causa dell’ imbarazzo, e quindi la condizione è sottodiagnosticata. Anche se la disfunzione erettile può verificarsi a qualsiasi età, è raro tra gli uomini giovani e più comune negli anziani. Dai 45 anni in su, la maggior parte degli uomini hanno sperimentato la disfunzione erettile, almeno qualche volta.

Anatomia del pene

 

Il pene contiene due camere, chiamate corpi cavernosi, che corrono la lunghezza del lato superiore del pene. L’uretra, che è il canale per l’urina e che permette di eiaculare, corre lungo la parte inferiore dei corpi cavernosi. Il riempimento dei corpi cavernosi è un tessuto spugnoso composto da muscoli lisci, tessuti fibrosi, spazi, vene e arterie. Una membrana, chiamata tunica albuginea, circonda i corpi cavernosi, le  vene situate nella tunica albuginea drenano il sangue dal pene.

 

 

Come si verifica l’erezione ?

 

L’erezione inizia con la stimolazione sessuale che può essere tattile (per esempio, toccando il pene) o mentale (ad esempio, avere fantasie sessuali). La stimolazione sessuale o eccitazione sessuale genera impulsi elettrici lungo i nervi che vanno al pene e provoca il rilascio di ossido nitrico, che a sua volta aumenta la produzione di GMP ciclico (cGMP) nelle cellule muscolari lisce dei corpi cavernosi. Il cGMP provoca la muscolatura liscia dei corpi cavernosi che si rilassano e permettono un rapido flusso di sangue nel pene. Il sangue in arrivo riempie i corpi cavernosi, facendo dilatare il pene.

La pressione dal pene comprime le vene (vasi sanguigni che drenano il sangue dal pene) nella tunica albuginea, contribuendo a intrappolare il sangue nei corpi cavernosi, sostenendo così l’erezione. L’erezione è invertita quando i livelli di cGMP nella caduta dei corpi cavernosi, provoca la muscolatura liscia dei corpi cavernosi di contratto, fermando l’afflusso di sangue e di apertura delle vene che drenano il sangue dal pene

 

Quali sono alcuni dei fattori di rischio per la disfunzione erettile?

 

I fattori di rischio comune per la DE sono i seguenti:

 

     * L’età avanzata

 

 

     * Le malattie cardiovascolari

 

 

     * Il diabete mellito

 

 

     * Colesterolo alto

 

 

     * Fumo di sigaretta

 

 

     * L’uso di droghe ricreative

 

 

     * Depressione o altre malattie psichiatriche

 

 

La capacità di raggiungere e mantenere l’erezione richiede:

 

  1. un sano sistema nervoso che conduce impulsi nervosi nel cervello, colonna vertebrale, e pene,

 

 

  1. arterie sane all’interno e nei pressi corpi cavernosi,

 

 

  1. sani muscoli lisci e dei tessuti fibrosi nei corpi cavernosi,

 

 

  1. adeguati livelli di ossido nitrico nel pene.

 

La disfunzione erettile può verificarsi se uno o più di questi requisiti non sono soddisfatti. Ecco le cause della disfunzione erettile:

 

    * Invecchiamento: Ci sono due ragioni per le quali gli uomini più anziani sono più propensi a sperimentare la disfunzione erettile rispetto ai giovani uomini. In primo luogo, gli uomini più anziani hanno maggiori probabilità di sviluppare malattie (come l’infarto, angina, malattie cardiovascolari, ictus, diabete mellito e ipertensione arteriosa) che sono associati con la disfunzione erettile. In secondo luogo, il processo di invecchiamento  può causare disfunzione erettile in alcuni uomini, principalmente perché c’è una ridotta produzione di ossido nitrico nei nervi che innervano il muscolo liscio corporale all’interno del pene.

 

 

    * Diabete mellito: la disfunzione erettile tende a svilupparsi 10-15 anni prima, negli uomini diabetici che tra gli uomini non diabetici. In uno studio condotto su  uomini con diabete di tipo I per più di 10 anni, la disfunzione erettile è del 55% negli uomini dai 50 ai 60 anni di età. L’aumento del rischio di disfunzione erettile negli uomini con diabete mellito può essere dovuto all’ esordio più precoce e maggiore severità dell’aterosclerosi che restringe le arterie e quindi riduce la fornitura di sangue al pene. Quando il sangue che arriva al pene è insufficiente, non è possibile raggiungere l’erezione.

  Il diabete mellito causa anche la disfunzione erettile, danneggiando i nervi sensoriali, una condizione chiamata neuropatia diabetica. Fumare sigarette, l’obesità, scarso controllo dei livelli di glucosio nel sangue, e diabete mellito protratto per un lungo periodo, aumentano il rischio di disfunzione erettile. Oltre ad aterosclerosi e  neuropatia che causano DE,  molti uomini con diabete  sviluppano anche una miopatia (malattia muscolare) come causa della disfunzione erettile in cui è diminuita la conformità dei muscoli nei corpi cavernosi, e clinicamente questo si presenta come una incapacità di mantenere l’erezione.

 

 

    * L’ipertensione (pressione alta): le persone con ipertensione essenziale o arteriosclerosi hanno un rischio maggiore di sviluppare la disfunzione erettile. L’ipertensione essenziale è la forma più comune di ipertensione: si chiama ipertensione essenziale, perché non è causata da un’altra malattia (per esempio, da malattie renali). Non è chiaramente noto come l’ipertensione essenziale sia causa della disfunzione erettile, anche se chi soffre di  ipertensione essenziale, ha una bassa produzione di ossido nitrico da parte delle arterie del corpo, comprese le arterie del pene. La pressione alta accelera anche la progressione di aterosclerosi, che a sua volta può contribuire alla disfunzione erettile. Ora gli scienziati sospettano che la diminuzione dei livelli di ossido nitrico nei pazienti con ipertensione essenziale possa contribuire alla disfunzione erettile.

 

 

    * Le malattie cardiovascolari: la causa più comune delle malattie cardiovascolari, è l’aterosclerosi, il restringimento e l’indurimento delle arterie, che riduce il flusso sanguigno. L’aterosclerosi colpisce in genere le arterie in tutto il corpo ed è aggravata da ipertensione, alti livelli di colesterolo nel sangue, fumo e diabete mellito. Quando le arterie coronarie (le arterie che forniscono sangue al muscolo cardiaco) sono ridotte dall’ aterosclerosi, si possono verificare infarto e angina; quando le arterie cerebrali (arterie che forniscono sangue al cervello) sono ridotte da aterosclerosi, si verificano ictus.  Allo stesso modo, quando le arterie del pene e gli organi pelvici sono ridotti da aterosclerosi, il sangue, insufficiente, viene consegnato al pene per raggiungere l’erezione. Vi è una stretta correlazione tra la severità dell’aterosclerosi nelle arterie coronarie e la disfunzione erettile. Per esempio, gli uomini con più grave aterosclerosi coronarica tendono anche ad avere la disfunzione erettile più  degli uomini con lieve o nessuna aterosclerosi coronarica.

 

    * Il fumo di sigaretta: Il fumo di sigaretta aggrava l’aterosclerosi e di conseguenza, aumenta il rischio per la disfunzione erettile.

 

 

    *Danno al midollo spinale: i danni al midollo spinale e dei nervi del bacino possono causare disfunzione erettile. I danni al sistema nervoso possono essere dovuti a malattie, traumi o interventi chirurgici. Gli esempi includono lesioni al midollo spinale da incidenti automobilistici, lesioni ai nervi pelvici da un intervento chirurgico alla prostata per tumore della prostata (prostatectomia), le radiazioni alla prostata, l’intervento chirurgico per ipertrofia prostatica benigna, la sclerosi multipla (una malattia neurologica con il potenziale di causare danni diffusi ai nervi), e a lungo termine il diabete mellito.

 

 

    * Abuso di sostanze: marijuana, eroina, cocaina, metanfetamine, abuso di alcool,  contribuiscono alla disfunzione erettile. L’alcolismo, oltre a causare danni ai nervi, può portare ad atrofia (restringimento) dei testicoli e livelli di testosterone più bassi.

 

 

    * Bassi livelli di testosterone: il testosterone (l’ormone sessuale primaria negli uomini) non è necessario solo per il desiderio sessuale (libido), ma  è anche necessario per mantenere alti i livelli di ossido nitrico nel pene; pertanto, gli uomini con ipogonadismo (ridotta funzione dei testicoli con conseguente produzione di testosterone basso) può avere basso desiderio sessuale e la disfunzione erettile.

 

 

    * Farmaci: molti farmaci producono disfunzione erettile come effetto collaterale. I medicinali che possono causare disfunzione erettile includono molti di quelli  usati per trattare la pressione arteriosa alta, antistaminici, antidepressivi, tranquillanti, e soppressori dell’appetito. Esempi di farmaci comuni che possono causare disfunzione erettile comprendono propranololo (Inderal) o di altri beta-bloccanti, idroclorotiazide, digossina (Lanoxin), amitriptilina (Elavil), famotidina (Pepcid), cimetidina (Tagamet), metoclopramide (Reglan), indometacina (Indocin ), litio (Eskalith, Lithobid), Verapamil (Calan, Verelan, Isoptin), fenitoina (Dilantin), e gemfibrozil (Lopid).

 

 

    * Depressione e ansia: i fattori psicologici possono essere responsabili della disfunzione erettile. Questi fattori includono stress, ansia, senso di colpa, depressione, bassa autostima, disturbo da stress post-traumatico, e la paura del fallimento sessuale (ansia da prestazione). E ‘anche interessante notare che molti farmaci utilizzati per il trattamento della depressione e altri disturbi psichiatrici possono causare disfunzione erettile o problemi di eiaculazione.

 

 

Come viene diagnosticata la disfunzione erettile?

 

Una diagnosi di disfunzione erettile è fatta negli uomini che hanno sviluppato ripetutamente l’incapacità di raggiungere e / o mantenere l’erezione per un’attività sessuale soddisfacente per almeno tre mesi. Durante le interviste dei pazienti, i medici cercano di rispondere alle seguenti domande:

 

  1. Il paziente soffre di disfunzione erettile o della perdita di libido o di un disturbo di eiaculazione (per esempio, l’eiaculazione precoce)?

 

 

  1. La disfunzione erettile è dovuta a fattori psicologici o fisici? Gli uomini sani hanno erezioni involontarie al mattino presto e durante il sonno REM (una fase del ciclo del sonno con rapidi movimenti oculari), uomini con disfunzione erettile psicogena (disfunzione erettile dovuta a fattori psicologici come stress e ansia, piuttosto che fattori fisici) in genere mantengono queste erezioni involontarie. Gli uomini con cause fisiche della disfunzione erettile (ad esempio, l’aterosclerosi, il fumo e il diabete) di solito non hanno queste erezioni involontarie.

 

 

  1. Ci sono cause fisiche della disfunzione erettile? Una precedente storia di fumo, attacchi cardiaci, ictus, e cattiva circolazione alle estremità suggeriscono l’aterosclerosi come la causa della disfunzione erettile. La sensazione diminuita del pene e dei testicoli, disfunzioni della vescica, e diminuzione della sudorazione degli arti inferiori, possono suggerire danno diabetico del nervo. La perdita del desiderio sessuale, la mancanza di fantasie sessuali, ginecomastia (ingrandimento del seno), e la perdita dei peli facciali, suggeriscono bassi livelli di testosterone.

 

 

  1. I farmaci assunti  possono contribuire alla disfunzione erettile?

 

 

L’esame fisico può rivelare indizi per cause fisiche della disfunzione erettile. Per esempio, se il pene non risponde come dovrebbe alla stimolazione, la causa potrebbe essere un problema nel sistema nervoso. Testicoli piccoli, la mancanza di peli sul viso, e l’ingrandimento del seno (ginecomastia), può fare riferimento a problemi ormonali, come ipogonadismo con bassi livelli di testosterone. Un flusso ridotto di sangue a causa di aterosclerosi a volte può essere diagnosticato, poiché sono diminuiti gli impulsi arteriosi agli arti inferiori. Caratteristiche insolite del pene stesso potrebbero suggerire la causa della disfunzione erettile, per esempio, flessione del pene con l’erezione dolorosa potrebbe essere il risultato di malattia di Peyronie.

 

 

 

 

I seguenti, sono comuni test di laboratorio, per valutare la disfunzione erettile:

 

    * Emocromo completo

 

 

    * Analisi delle urine: un esame delle urine anormale può essere un segno di diabete mellito e danni renali.

 

 

    * Il profilo lipidico: Alti livelli di colesterolo LDL (colesterolo cattivo) nel sangue favorisce l’aterosclerosi.

 

 

    * Livelli di glucosio nel sangue: anormalmente elevati livelli di glucosio nel sangue può essere un segno di diabete mellito.

 

 

    * Emoglobina del sangue A 1c: livelli anormalmente elevati di emoglobina A1c nei pazienti con diabete mellito stabilire se vi sia uno scarso controllo dei livelli di glucosio nel sangue.

 

 

    * La creatinina sierica: una creatinina sierica anormali può essere il risultato di danno renale a causa di diabete.

 

 

    * Gli enzimi epatici e test di funzionalità epatica: l’epatopatia avanzata (cirrosi) può portare a squilibri ormonali e la disfunzione delle gonadi porta a bassi livelli di testosterone. Quindi, la valutazione di una patologia epatica può essere necessaria in casi di disfunzione erettile.

 

 

    * I livelli di testosterone totale: campioni di sangue per i livelli di testosterone totale dovrebbero essere prelevati al mattino presto (prima delle 8 del mattino) a causa di ampie fluttuazioni nei livelli di testosterone durante la giornata. Un basso livello di testosterone totale suggerisce ipogonadismo

 

 

    * Livelli di PSA: PSA (antigene prostatico specifico) i livelli ematici e l’esame della prostata per escludere il cancro alla prostata è importante prima di iniziare il trattamento con testosterone in quanto il testosterone può aggravare il cancro alla prostata.

 

 

    * Altri esami del sangue: valutazione per l’emocromatosi, il lupus, la sclerodermia, la carenza di zinco, anemia falciforme, cancro (leucemia, cancro del colon) sono alcuni degli altri test potenziali che possono essere eseguite in base alla storia di ciascun individuo e dei sintomi.

 

RAGGI X

 

In una cornice di un precedente trauma pelvico, i raggi X possono essere eseguitI per valutare varie anomalie ossee. L’Ecografia del pene e dei testicoli viene fatta tanto in tanto per verificare la dimensione dei testicoli e anomalie strutturali. Ecografia con Doppler può fornire ulteriori informazioni sul flusso sanguigno del pene. Raramente, un angiogramma può essere eseguito nei casi in cui è potrebbe servire la chirurgia vascolare.

 

Esame psico-sociale

 

Un esame psicosociale con un colloquio e questionario possono rivelare fattori psicologici che contribuiscono alla disfunzione erettile. Il partner sessuale può anche essere intervistato per determinare le aspettative e le percezioni riscontrate durante il rapporto sessuale.

 

 

 

 

 

 

 

 Psicoterapia

 

 

Molti farmaci di comune trattamento per l’ipertensione, la depressione possono contribuire alla disfunzione erettile. Il trattamento dell’ipertensione ne è un esempio. Ci sono molti diversi tipi (classi) di farmaci anti-ipertensivi (farmaci che abbassano la pressione sanguigna); questi includono i beta-bloccanti, calcio-antagonisti, diuretici (farmaci che aumentano il volume delle urine), gli inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE inibitori), e bloccanti dei recettori dell’angiotensina (ARB). Gli anti-ipertensivi possono essere usati da soli o in combinazione per controllare la pressione sanguigna. Diverse classi di antipertensivi hanno effetti diversi sulla funzione erettile. Inderal (un beta-bloccante) e idroclorotiazide (un diuretico) sono noti per causare la disfunzione erettile, mentre i calcio-antagonisti e ACE-inibitori non sembrano influenzare la funzione erettile. D’altra parte, antagonisti dei recettori dell’angiotensina (ARB), come Losartan (Cozaar) e Valsartan (Diovan) può effettivamente aumentare l’appetito sessuale, migliorare le prestazioni sessuali, e diminuire la disfunzione erettile.

 

Quali farmaci sono usati per trattare la disfunzione erettile?

 

Farmaci per la disfunzione erettile includono

 

    * Testosterone,

 

 

    * Pillole della fosfodiesterasi di tipo 5 (PDE5) (sildenafil (Viagra), Vardenafil (Levitra) e Tadalafil (Cialis),

 

 

    * Iniezione intracavernosa,

 

 

    * Supposte intrauretrali.

 

 

Quanto è efficace il sildenafil (Viagra)?

 

Il Sildenafil viene utilizzato per il trattamento della disfunzione erettile di natura sia fisica che psicologica. E’ efficace nel trattamento della disfunzione erettile negli uomini con malattia coronarica, diabete mellito, l’ipertensione, la depressione, l’intervento di bypass coronarico, e gli uomini che stanno assumendo antidepressivi e varie classi di antipertensivi.

In studi randomizzati e controllati, si stima che il 60% degli uomini con diabete, e l’80% degli uomini non diabetici, hanno un miglioramento delle erezioni con sildenafil.

 

Come si dovrebbe somministrare il Viagra?

 

Sildenafil è disponibile in compresse per via orale al dosaggio di 25, 50 e 100 mg. Deve essere assunto circa un’ora prima dell’attività sessuale. In alcuni uomini, l’insorgenza di azione del farmaco può essere già dopo  11-20 minuti. Sildenafil deve essere assunto a stomaco vuoto per ottenere i migliori risultati in quanto l’assorbimento e l’efficacia del sildenafil può essere ridotta se assunto subito dopo il pasto, in particolare un pasto che è ricco di grassi.

 

Qual è la dose di sildenafil (Viagra)?

 

Nel prescrivere il sildenafil, il medico considera l’età, lo stato di salute generale, e l’uso di altri farmaci da parte  del paziente. La dose iniziale abituale per la maggior parte degli uomini è di 50 mg, tuttavia, il medico può aumentare o diminuire la dose a seconda degli effetti collaterali e l’efficacia. La dose massima raccomandata è di 100 mg ogni 24 ore, tuttavia, molti uomini hanno bisogno di 100 mg di sildenafil per un’efficacia ottimale, e alcuni medici raccomandano 100 mg come dose di partenza.

 

 

Quali sono gli effetti collaterali del sildenafil (Viagra)?

 

Sildenafil è ben tollerato, senza effetti collaterali importanti. Gli effetti collaterali riportati sono generalmente lievi e comprendono cefalea, vampate di calore, congestione nasale, nausea, dispepsia (disturbi di stomaco), diarrea e disturbi della vista (vedere una tonalità bluastra o luminosità).

 

Sildenafil può provocare ipotensione (anormalmente bassa pressione sanguigna che può portare allo svenimento e persino shock) quando somministrato a pazienti che assumono nitrati (per le malattie cardiache). Pertanto, i pazienti che assumono nitrati giornalmente non devono prendere il sildenafil. I nitrati sono usati più comunemente per alleviare l’angina (dolore toracico dovuto a insufficiente apporto di sangue al muscolo cardiaco a causa del restringimento delle arterie coronarie) e comprende  le compresse di  nitroglicerina, cerotti, unguenti, spray, e paste. Sildenafil deve essere usato con cautela negli uomini in alfa-bloccanti come il doxazosin (Cardura), terazosina (Hytrin), e tamsulosina (Flomax). Ci sono state segnalazioni occasionali di pressione bassa negli uomini che hanno preso le due classi di farmaci contemporaneamente e perciò si raccomanda che ci sia almeno un arco di 4-6 ore tra l’ingestione di sildenafil e alfa bloccanti.

 

E ‘sicuro per gli uomini con malattie cardiache usare il sildenafil (Viagra)?

 

Sildenafil è efficace e sicuro nel trattamento della disfunzione erettile negli uomini con malattia cardiaca stabile a causa di aterosclerosi delle arterie coronarie. La vera preoccupazione non è tanto la sicurezza del sildenafil, ma il rischio associato all’attività sessuale che può innescare attacchi di cuore o anomalie del ritmo cardiaco in pazienti affetti da malattie cardiache.

Il rischio che si sviluppino  attacchi di cuore  o anomalie del ritmo cardiaco durante l’atto sessuale è bassa negli uomini con malattie lievi delle valvole cardiache, ben controllati insufficienza cardiaca, angina mite e stabile o interventi chirurgici di bypass, e una storia a distanza di attacco cardiaco (più di otto settimane prima).

Il rischio di infarto o anomalie del ritmo cardiaco durante l’atto sessuale è più alto negli uomini con angina instabile (angina che si verifica a riposo o al minimo sforzo), ipertensione scarsamente controllata, da moderata a grave insufficienza cardiaca, da moderata a grave malattia delle valvole cardiache. In questi uomini, i medici di solito curano le malattie del cuore prima di prescrivere il sildenafil.

 

Chi non dovrebbe usare tadalafil (Cialis)?

 

Tadalafil può causare ipotensione (pressione sanguigna anormalmente bassa, che può portare allo svenimento e persino shock) quando somministrato a pazienti che assumono nitrati. I pazienti che assumono nitrati giornalmente non devono prendere tadalafil. I nitrati più comunemente usati sono i farmaci per alleviare l’angina (dolore toracico dovuto a insufficiente apporto di sangue al muscolo cardiaco a causa del restringimento delle arterie coronarie). Questi includono compresse nitroglicerina, cerotti, unguenti, spray, paste.

Tadalafil non deve essere usato con alfa-bloccanti (ad eccezione Flomax), farmaci usati per trattare l’ipertensione e l’ipertrofia prostatica benigna (IPB) perché la combinazione di tadalafil e un alfa-bloccante può abbassare la pressione sanguigna molto e portare a vertigini e svenimenti . Esempi di alfa-bloccanti includono tamsulosina (Flomax), terazosina (Hytrin), Doxazosin (Cardura), alfuzosina (Uroxatral), e prazosina (Minipress). L’unica alfa-bloccante che possono essere utilizzati con sicurezza con tadalafil è tamsulosina (Flomax). Quando il tadalafil (20 mg) è stato dato a uomini sani prendendo 0,4 mg di Flomax giorno, non vi era alcuna significativa riduzione della pressione sanguigna e così i pazienti in questa dose di tamsulosina (Flomax) può essere prescritto tadalafil. L’alfa-bloccante solo che non è stato testato con tadalafil è alfuzosina (Uroxatral) e nessuna raccomandazione può essere fatta per quanto riguarda l’interazione tra i due.

 

Tadalafil non è raccomandato per gli uomini con le seguenti condizioni:

 

    * Angina instabile (dolore al petto dovuto a malattia coronarica che si verifica a riposo o con il minimo sforzo fisico),

 

 

    * La pressione sanguigna bassa (a riposo la pressione arteriosa sistolica inferiore a 90 mm Hg),

 

 

    * Ipertensione arteriosa non controllabile (superiore a 170/110 mmHg),

 

 

    * Recente ictus o attacco cardiaco (entro sei mesi),

 

 

    * Grave malattia del fegato,

 

 

    * Grave insufficienza cardiaca o malattia delle valvole cardiache, per esempio, stenosi aortica,

 

 

    * Retinite pigmentosa.

 

 

Quali precauzioni devono essere prese quando si usa CIALIS?

 

Nella maggior parte degli uomini sani, una parte del farmaco rimane nel corpo per più di due giorni dopo una singola dose di tadalafil. Il metabolismo (compensazione del farmaco dal corpo) del tadalafil può essere rallentato da malattie epatiche, malattie renali, e l’uso concomitante di alcuni farmaci (come l’eritromicina, ketoconazolo, e gli inibitori della proteasi).

 

 

    * Gli uomini con malattia epatica grave non devono assumere tadalafil. Gli uomini con lieve-moderata malattia del fegato non dovrebbero superare la dose di 10 mg di tadalafil una volta al giorno.

 

 

Iniezione intracavernosa

 

Quali sono le iniezioni intracavernose?

 

I farmaci possono essere iniettati direttamente nei corpi cavernosi per raggiungere e mantenere l’erezione. I farmaci come cloridrato di papaverina, fentolamina e prostaglandina E1 (alprostadil) possono essere usati da soli o in combinazione, per raggiungere l’erezione. La combinazione di piccole quantità di ciascun farmaco è preferibile rispetto all’utilizzo di un singolo farmaco a causa della maggiore efficacia e minori effetti collaterali. Anche se tali iniezioni possono essere efficaci nel trattamento della disfunzione erettile (tasso di successo di circa dell’ 80%), esse non sono molto diffuse a causa della loro potenziali complicazioni. Queste iniezioni sono dolorose, possono causare cicatrici del pene, e hanno un rischio maggiore di sviluppare priapismo.

 

Supposte Intrauretrali

 

Quali sono le supposte intrauretrali?

 

Prostaglandina E1 può essere inserito in una (supposta)  nell’uretra per raggiungere l’erezione. Questa tecnica, inoltre, non è popolare a causa degli effetti collaterali occasionali di dolore nel pene e, talvolta, nei testicoli, lieve sanguinamento uretrale, vertigini e prurito vaginale nel partner sessuale. Anche gli uomini devono restare in piedi dopo aver inserito il pellet in modo da aumentare il flusso di sangue al pene, e può richiedere 15-30 minuti per raggiungere l’erezione. La Prostaglandina può causare contrazioni uterine e non deve essere utilizzata da uomini che hanno rapporti sessuali con le donne in gravidanza a meno che non siano usati il preservativo o altri dispositivi protettivi.

 

Quanto è efficace il testosterone nel trattamento della disfunzione erettile?

 

Nei pazienti affetti da ipogonadismo, il trattamento con testosterone può migliorare la libido e la disfunzione erettile, ma la risposta della disfunzione erettile negli uomini con ipogonadismo al testosterone non è completa; molti uomini possono ancora aver bisogno di ulteriori farmaci per via orale come il sildenafil, vardenafil o tadalafil.

Negli uomini di 40 anni di età o più anziani, devono essere eseguiti un esame del seno, l’esame digitale della prostata, e un livello di PSA (antigene prostatico specifico), esame del sangue, per escludere un cancro al seno e alla prostata prima di iniziare il trattamento con testosterone in quanto il testosterone può aggravare il problema. I pazienti che hanno cancro al seno e alla prostata o  sospettano di averli non dovrebbero usare il testosterone.

I livelli di testosterone nel sangue possono essere misurati per rilevare eventuali deficit, livelli inferiori ai 250 nanogrammi per decilitro sono considerati bassi, e i livelli di superiori a 350 nanogrammi per decilitro sono considerati normali.

 

Alcuni farmaci possono alterare la funzione delle gonadi, tra cui i diuretici tiazidici, alcuni farmaci a rilascio prolungata per via orale, farmaci antidolorifici oppiacei, i farmaci antipsicotici, e steroidi per via orale.

A causa dei potenziali effetti negativi e complesso metabolismo, l’uso della terapia sostitutiva del testosterone (TRT) è limitata agli uomini con sintomi di disfunzione erettile e un livello di testosterone inferiori a 200 nanogrammi per decilitro. Comuni effetti indesiderati della terapia sostitutiva del testosterone comprendono irritazioni locali, l’allargamento della prostata, il tessuto del seno, aggravamento di cancro al seno e alla prostata, depressione, aumento della conta dei globuli rossi (policitemia), o peggioramento di insufficienza cardiaca congestizia.

 

Cosa sono i dispositivi di vuoto?

 

I dispositivi di vuoto meccanico provocano un’erezione, creando un vuoto intorno al pene che richiama il  sangue nel pene; i dispositivi hanno tre componenti:

 

  1. un cilindro di plastica, in cui è posto il pene;

 

 

  1. una pompa che aspira l’aria fuori dal cilindro;

 

 

  1. un elastico, che si trova intorno alla base del pene, per mantenere l’erezione dopo che il cilindro viene rimosso e durante il rapporto, impedendo che il sangue scorra di nuovo nel corpo.

 

 

Terapia psicologica

 

Gli esperti spesso trattano il problema, usando tecniche per ridurre l’ansia associata alla prestazione sessuale. Anche il partner può aiutare in questo senso, con una graduale intimità e stimolazione manuale.

 

 

 

Che cosa porterà il futuro per la disfunzione erettile?

 

La terapia di combinazione per il trattamento della disfunzione erettile è stata oggetto di indagine. La maggior parte di questi studi sono stati piccoli studi, tuttavia, con attenta valutazione e consulenza, ci può essere un uso per la terapia di combinazione per alcuni individui con DE.

Yohimbina è un farmaco vecchio usato per la disfunzione erettile, ma i dati a sostegno della sua efficacia rimane mista. In pratica, i medici a volte scelgono yohimbina nella cornice della disfunzione erettile psicogena.

Numerosi altri farmaci sono al vaglio per il trattamento della disfunzione erettile e comprende fra l’IC351 (un altro inibitore della PDE5), apomorfina sublinguale, e la combinazione di yohimbina e L-arginina. Gli scienziati sono alla ricerca anche della terapia genica per trattare la disfunzione erettile.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2016 Frontier Theme