Terapia a base di testosterone

Terapia a base di testosterone

Ci sono una serie di vantaggi nella terapia a base di testosterone (TT).
Oltre ad aiutare con la disfunzione erettile, i livelli di energia e il desiderio sessuale, ci sono benefici per il trattamento dell’osteoporosi, della depressione e potenzialmente delle malattie cardiache. Ci sono pillole a base di testosterone, ma queste sono utilizzate raramente perché sono scarsamente assorbite e sono state associate a danni del fegato.

La terapia a base di testosterone è disponibile come:

• Gel o cerotto applicato sulla pelle del dorso, sull’addome, sulla coscia, sul braccio o nello scroto ogni giorno. Il testosterone viene lentamente assorbito attraverso la pelle per tutta la giornata.
• Le iniezioni possono essere somministrate ogni 7-22 giorni. I livelli di testosterone aumentano nei primi tre o quattro giorni dopo l’iniezione, ma possono variare ampiamente nei giorni che intercorrono tra le iniezioni. Le iniezioni possono essere molto dolorose, ma questa è l’opzione meno costosa.
• Le compresse possono essere collocate nella guancia o tra il labbro superiore e le gengive ogni 12 ore e lasciate sciogliere. Queste compresse hanno il vantaggio di essere fornite in dosi molto specifiche (e sapori), in modo che i livelli di testosterone possono essere regolati per dare migliori risultati. Possono provocare alcune irritazioni alle gengive che di solito vanno via in circa due settimane.

Chi non dovrebbe usare la terapia a base di testosterone?

L’uso di testosterone non è raccomandato per gli uomini con apnea del sonno, un alto numero di globuli rossi, insufficienza cardiaca congestizia, o ipertrofia prostatica benigna (BPH), un cancro alla prostata. Il testosterone può causare gonfiore dei seni o delle caviglie, acne e un aumento del rischio di ictus.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2016 Frontier Theme